ECCO IL 'LARGO AI GIOVANI' DI MATTARELLA

Franco Bechis per 'Libero quotidiano' e DAGOREPORT

 A BREVE LA NOMINA DI UGO ZAMPETTI, PENSIONATO D’ORO DELLA CAMERA (ULTIMO STIPENDIO: 478MILA €), A SEGRETARIO GENERALE DEL QUIRINALE.



2. PRONTE LE NOMINE DI MATTARELLA, PAJNO E ZAMPETTI ENTRAMBI AL COLLE


Le prime nomine di Sergio Mattarella , arriveranno entro sabato. Il Capo dello Stato porterà con sé tutte le persone cui è più legato. Direttore della comunicazione sarà Gianfranco Astori, ex parlamentare ed ex direttore Asca. Rapporti con la stampa per Giovanni Grasso, che viene da Avvenire. Ugo Zampetti e Alessandro Pajno saliranno entrambi al Colle. Uno come segretario generale del Quirinale e l’altro come consigliere del Presidente.


3. UGO ZAMPETTI PROSSIMO SEGRETARIO GENERALE DELLA PRESIDENZA DELLA REPUBBLICA

DAGOREPORT


Ma non aveva detto, nel suo discorso di insediamento, qualcosa di simile a un bel «largo ai giovani»? Ecco qua il primo «giovane» cui Sergio Mattarella, il nuovo presidente degli italiani, sta per affidare un incarico al Quirinale: il mitologico pensionato d’oro Ugo Zampetti, classe 1949, sta per agguantare la poltronissima di segretario generale. Secondo i breaking rumours in zona Colle l’annuncio, salvo ripensamenti dell’ultimissimo secondo, è imminente. Insomma: la va a ore.


Per Matteo nostro sarebbe un bello schiaffo. Anzi, due.


Primo, perché nella sua lotta contro i mandarini di Stato, il prode Renzi aveva vietato alla pubblica amministrazione di dare incarichi a personale «in quiescenza». I pensionati, secondo lui, devono starsene fuori dalle balle, a giocare a bocce o a burraco, altro che inflazionare authority, ministeri, gabinetti e segretariati vari.


Tant’è vero che il povero Zampetti, potentissimo segretario generale di Montecitorio, non era riuscito a farsi prorogare l’incarico che aveva alla Camera – ultimo stipendio censito dall’Espresso, nel 2014: 478 mila euro l’anno, secondo solo a quello di Gaetano Silvestri, presidente della Corte costituzionale – e aveva dovuto acconciarsi al pensionamento a partire dal primo gennaio 2015.


Mai quiescenza fu più breve. Grazie a un decreto firmato da re Giorgio l’estate scorsa, infatti, al Quirinale la crociata renziana anti-dinosauri è pari a una barzelletta: il presidente può dare incarichi di stretta fiducia a tutti i pensionati che vuole. E quanto a fiducia, chi per Mattarella può essere meglio di Zampetti, suo amico da sempre e con la stessa storia politica, nella stessa sinistra dc?


Però attenzione, presidente, sarebbe una scelta che rischia di andare di traverso a tanti. Forse perfino a troppi.


I renziani alla Camera, per esempio. Insieme a Forza Italia e ai Cinque stelle avevano chiesto alla Boldrini di scegliere, come successore di Zampetti, il candidato più meritevole per storia ed esperienza, Giacomo Lasorella, responsabile del servizio assemblea. Niente da fare: Ugo è riuscito a imporre una sua fedelissima, Lucia Pagano, e sta brigando adesso in ogni modo – altro che giocare a bocce! - per piazzare due suoi altri protetti come nuovi vicesegretari generali, Fabrizio Castaldi e Aldo Stevanin.


Il vicepresidente grillino, Luigi Di Maio, ha già la bava alla bocca. E’ stato il più feroce oppositore alla riconferma di Zampetti, insieme al renziano Roberto Giachetti, e da mesi protesta per il boicottaggio che l’amministrazione guidata da Ugo il terribile ha riservato (e riserva) ai Cinque Stelle. Soprattutto in materia di informazioni su costi e palazzi.


Come quel palazzo Marini dove stavano gli uffici dei deputati, e per cui la Camera ha pagato per anni un affitto stratosferico alla società Milano 90 del costruttore Scarpellini. Chi aveva fatto le trattative per quel contratto che i grillini considerano un capestro? Chi lo aveva definito e portato a casa? Beh, Zampetti è stato segretario generale di Montecitorio dal 1999 (nominato da Violante) al 2014. Qualcosa ne dovrebbe sapere, no?


Cerca nel sito

ContanteLibero.it

I pi¨ letti


Le perle


Appello

Per cambiare la politica

Eventi del Circolo

Il calendario

Sezione Video

Eventi del circolo

Premio La Torre

1996/2011

Selezione Libri

Recensioni

Links

Collegamenti utili


Partners

Realizzato da Telnext