Angelino Alfano per Stupidi (Nazareno Rulez Reload)

6/2/2015 RISCHIOCALCOLATO.IT

Nota di Rischio Calcolato: e son soddisfazioni, farsi dare ragione dai fatti a questa velocità non nego che fa piacere.


Ieri Berlusconi si è messo a zerbino sotto i piedi di Renzi per ri-ottenerne le grazie del goveno dopo che emergono le prime leggi di riordino degli assetti televisivi avverse a Mediaset. Ormai il conflitto di interessi è pura patologia, quelli che ci staranno di Forza Italia e l’Ncd voteranno qualsiai cosa Renzi voglia, anche l’abolizione della proprietà privata…. ah no quello l’hanno gia fatto.


Rileggetevi un pochino questo post di soli 3 giorni fa.


p.s. il punto di rottura NON è Mattarella, ma la fronda in Forza Italia e in una parte dell’NCD


. Niente voti per il governo niente sostegno a Mediaset


. E francamente visto il bel recupero dei titoli del biscione io me li venderei.

A quanto pare è necessario tornarci su, visto che la questione non viene neppure per un attimo presa in considerazione dai media mainstream.


Eppure l’elezione di Sergio Mattarella a Presidente della Repubblica, il comportamento elettoralmente suicida dell’NCD e le successive, immediate dichiarazioni di Silvio Berusconi descrivono una volta di più una situazione di una chiarezza cristallina, che mi pregio di schematizzare “for Dummies”.


  1. Il Nuovo Centro Destra (NCD) è uno Spin-Off nato dal “fu” PDL su ordine di Silvio Berlusconi per ottenere contemporaneamente la tutela degli interessi della fam. Berulsconi e una parvenza di rispettabilità al partito egemone del centro-destra, formalmente all’opposizione (a quel tempo del governo Letta)
  2. Con il siluramento di Letta e l’arrivo di Renzi, la fam. Berlusconi ha ritenuto che i propri interessi potessero essere meglio tutelati con un patto esplicito “sulle riforme per il bene del paese” ovvero assicurando a Renzi la maggioranza contro i recalcitranti del suo stesso partito in cambio di norme per Mediaset e per la situazione giudiziaria di Silvio Berlusconi. Se vi ricordate il patto del Nazareno ebbe per co-protagonista Denis Verdini (è importante tenerlo a mente). La “discesa nel campo del centrosisnistra” è stata una mossa necessaria perchè la forte opposizione interna a Renzi rischiava di superare i voti dell’NCD e mettere in minoranza il nuovo premier. Dunque condizionarlo magari su questioni “sensibili” come ad esempio gli assetti televisivi e pubblicitari.
  3. Sergio Mattarella è il risultato di quel patto, gradito a Renzi ed anche a Berlusconi nel senso che per la fam. Berlusconi è indifferente il chi (poteva andare bene anche Prodi oppure Lucifero stesso) mentre importa il cosa, ovvero cosa avrebbe potuto fare o NON fare il nuovo presidente su eventuali norme ad-personam o ad-aziendam (per Silvio Berlusconi e i suoi più stretti sodali e l’impero Mediaset)
  4. Il problema di Silvio Berlusconi attualmente è interno, ovvero tenere insieme un partito fatto da nominati che più o meno sanno di non avere quasi nessuna possibilità di essere rieletti (al di furi del cerchio magico di Berlusconi) e mantenere un minimo di appeal elettorale per Forza Italia almeno nei sondaggi. Ovvio che un appoggio esplicito a Renzi sarebbe stato esiziale per Forza Italia….

…..dunque le Elezioni di Sergio Mattarella nel cosi’ detto Centro Destra sono andate cosi':


  • L’NCD dopo un doveroso travaglio ha votato Mattarella su ordine di Berlusconi
  • Una piccola parte di Forza Italia, per sicurezza, ha votato Mattarella e “guarda caso” tra coloro che si sono attardati nel seggio anzichè attraversalo in 2 secondi è stato proprio il fedelissimo del Nazareno: Denis Verdini, ovvero la personalità che certamente è nel cerchio magico di Berlusconi e che ha la sicurezza di prendersi uno di quei pochi posti da nominato al prossimo giro (ma ve lo immaginate Verdini con le preferenze?)

Infine oggi Berlusconi stesso come da pronostico recita a pappagallo che nonostante tutto il patto del Nazareno è ancora valido. Certo che è così non è mai stato più forte di oggi.


Quindi ricapitolando:


  • Il patto del Nazareno è uno scambio fra gli interessi della fam. Berlusconi e la sterilizzazione dell’opposizione interna a Renzi con i voti espliciti dell’Ncd e impliciti di Forza Italia
  • Alfano e l’Ncd sono stati, sono e saranno la succursale governativa della Fam. Berlusconi e fanno parte essi stessi del patto del Nazareno.

Non è che ci voleva tanto a capirlo e francamente sono stufo di sentire commenti di scherno contro Angelino Alfano, nel senso che dovete capirlo: Angelino Alfano , ha fatto il suo dovere come sempre e ha obbedito al capo: Silvio Berlusconi.


Buon Nazareno a tutti.


p.s. con avversari come l’M5s,  Renzi non avrebbe bisogno di patti. Il problema sono i suoi stessi “compagni”.


p.p.s. provate a leggere le azioni di NCD e Forza Italia in quest’ottica, vederete quante cose cominciano a spiegarsi automaticamente.


Cerca nel sito

ContanteLibero.it

I più letti


Le perle


Appello

Per cambiare la politica

Eventi del Circolo

Il calendario

Sezione Video

Eventi del circolo

Premio La Torre

1996/2011

Selezione Libri

Recensioni

Links

Collegamenti utili


Partners

Realizzato da Telnext