LO SCRITTORE FASCIOCOMUNISTA CARICA IL VAFFANCULO PER MATTEO RENZI

6/11/2014 DAGOSPIA.COM

PENNACCHI: “E’ ARROGANTE, STRONZO, BUGIARDO. FA IL FORTE CON GLI OPERAI E SI CAGA SOTTO COI POTERI FORTI. RACCONTA ‘NZACCO DE FREGNACCE”


“A me Renzi non piace, è arrogante, paternalista, convinto di sapere tutto lui. Sembra Galeazzo Ciano nei filmati Luce”. Lo dice lo scrittore Antonio Pennacchi a La Zanzara su Radio 24. “Nun me piace – dice Pennacchi in romanesco – ma lo rivoterei per necessità.  Se deve fà er patto co Berlusconi lo facesse ma per dare una botta al paese. Invece  fa il forte coi deboli e coi forti se caga sotto. Invece dovrebbe fare il forte con gli statali, i magistrati, il padronato italiano”.


“Raddrizza la macchina dello Stato se hai il coraggio – dice rivolgendosi a Renzi - ma vaffanculo. Ci ha provato, ma a chiacchiere”. “Renzi  - prosegue – me sta sui cojoni perché è stronzo. Renzi non la racconta tutta, non la racconta giusta, racconta le bugie. Guarda che ha fatto con Letta. L’ascesa l’ha fatte spandendo nefandezze e letame contro D’Alema e poi è arrivato a Palazzo Chigi e ha fatto quello che non era riuscito a D’Alema”.


“Un uomo – dice ancora lo scrittore -  deve essere come nel Vangelo. Deve avere  una parola sola, invece questo è ambiguo, racconta fregnacce, pare che la rovina del paese mò sono i quattro operai rimasti e i sindacati, ma vaffanculo”. Mille euro a Renzi per una cena li daresti? : “Ma che siete matti? Me li deve da lui a me. Io quest’anno la tessera del Pd non la rifaccio perché me sta proprio sui cojoni”.


Cerca nel sito

ContanteLibero.it

I pi¨ letti


Le perle


Appello

Per cambiare la politica

Eventi del Circolo

Il calendario

Sezione Video

Eventi del circolo

Premio La Torre

1996/2011

Selezione Libri

Recensioni

Links

Collegamenti utili


Partners

Realizzato da Telnext