Il 'salto della quaglia' di Beppe Grillo verso il fronte degli 'spacciatori di illusioni'...

22/10/2014 ilgrandebluff.info

Eh sì...ormai Beppe ha fatto "il salto della quaglia"

ed è passato definitivamente dal lato degli spacciatori di illusioni... Da uno dei suoi ultimi post:

BEPPE GRILLO: ......Fuori dall'euro c'è salvezza, ma il tempo è scaduto. Riprendiamoci la sovranità monetaria e usciamo dall'incubo del fallimento per default. Per non finire come la Grecia. Fuori dall'euro o default. Non ci sono alternative......Il debito pubblico va ridenominato in una nuova moneta associata al valore della nostra economia.

Pagheremo quindi meno interessi sul debito. Lo Stato ricomincerebbe ad utilizzare il suo avanzo primario di cui già dispone (al netto degli interessi sul debito) per finanziare attività e welfare. Con l'Italia fuori dall'euro, le PMI italiane potranno tornare nuovamente competitive e l'occupazione in crescita e gli investitori stranieri finanzieranno comunque il nostro debito che sarà sostenibile e onorabile......

BALLE!

Beppe ignora il "trascurabile particolare" che quello da Lui descritto sarebbe semplicemente UN ALTRO TIPO DI DEFAULT ......................


Ma tanto ormai servirebbe solo a comprare tempo (soprattutto per le banche imbottite di BOT&BTP)...perché ormai siamo ben OLTRE il punto di non ritorno...e di fronte ci rimangono solo 3 tipi di DEFAULT (= bancarotta)
1. default lento con progressivo smantellamento di tutto (servizi, salari etc) e progressivo esproprio dei risparmi: non si ammazzano di un colpo i (ricchi) debitori sistemici come l'Italia...
E' la via che è stata scelta e che stiamo percorrendo (= versione italiana della Greek Way ovvero Italian Way) non perdere il mio post:

2. default secco&concordato dentro all'eurozona Sarebbe comunque lacrime&sangue, oltreché difficilissimo da implementare......................
Difficilissimo trovare un accordo perché salterebbero automaticamente tutte le banche italiane ed a seguire effetto domino nel Mondo

3. default "sovranista" (del ritorno alla Lira) Anche quello in ultima istanza è un Default, non l'avevate capito? Le cui implicazioni sono difficilmentecalcolabili ma sarebbe IMMANI...considerando anche la finanza in leva che ci giocherebbe su, amplificando a dismisura. In ogni caso...pensate che ce lo lascerebbero fare?

In ogni caso: l'ultima votazione italiana alle Europee è stata a larghissima maggioranza conservativa-pro-euro...e dunque? Aspettiamo la Le Pen od un Putsch dei Prof. ?... ;-)

Se solo si è un minimo realisti risulta evidente che si continuerà con il DEFAULT nella variante 1...senza via di uscita. SVEGLIATEVI e traetene le conseguenze pratiche.....


(in netto ritardo e per mere ragioni di consenso elettorale) Anche Grillo/M5S passano definitivamente nel campo degli Illusionisti che spacciano "soluzioni & salvezze" per l'Italia che in realtà NON CI SONO perché il Declino dell'Italia è strutturale, multi-causale ed irreversibile... sia nell'euro che fuori dall'euro

Ma a questo punto ancora più itaGliani cascheranno nell'ILLUSIONE che ci sia sempre una SOLUZIONE disponibile... non importa se credendo al "polo magico" del Cazzaro ‪#‎cambiaverso rimanendo nell'euro od al polo magico dei NO-Euro (adesso anche M5S) della serie torniamo alla Lira che poi ripartiamo e/o torniamo come prima...

Tutte BALLE che renderanno gli Italiani ancora più restii al cambiamento, alla rivoluzione di mentalità/sistema che è la vera precondizione necessaria (ma non sufficiente) per avere almeno la possibilità di ripartire (e NON la valuta/la sovranità come vi raccontano).

Gli Italioti dunque avranno ancora minore spinta a cambiare perché tanto s'illuderanno che ci sia sempre una soluzione che può salvare loro il culetto... facendo in modo che tutto cambi affinché nulla cambi...per continuare a chiagnere&fottere...per continuare a pensare solo al loro orticello...

E non vi dico la Casta come se la godrà avendo un alibi perfetto per continuare a farsi i caxxi propri.
Nessuno ormai dirà più la CRUDA VERITA' agli italiani, nessuno parlerà del Declino Strutturale non reversibile e dunque la maggioranza prenderà decisioni errate credendo nelle illusioni e rovinerà soprattutto i propri figli che saranno la VERA Generazione Perduta...
NO HOPE for THIS Italy...ormai saremo in pochissimi a dirvi questa scomoda verità.


Infatti ormai persino la maggioranza dei Blogger Indipendenti ha fatto "il salto della quaglia" verso il fronte degli spacciatori di illusioni...sigh!
Del resto oggi basta "martellare" con una qualche soluzione "magica" no-euro-no-austerity, dare addosso alla Merkel & alla Troika etc etc ...e gli ACCESSI ti decollano...

Io però NON CI STO 

e continuerò a dirvi anche le VERITA' più SCOMODE cercando di rimanere il più possibile un blogger imparziale/alternativo/"eretico" senza DEGENERARE in una fonte mono-tematica ed unidirezionale. Non ci guadagnerò in accessi... rimarrò sempre più isolato... ma in compenso sempre più lettori mi stimano per questa mia COERENZA ed infatti sempre più persone stanno sostenendo attivamente questo Blog e li ringrazio.

Non "campo" certamente di questo sostegno attivo...ci mancherebbe (!) ma come ben sapete per me è un'importante questione di principio, di civiltà e di evoluzione positiva della mentalità Web. (e come ben sapete per me i lettori scrocconi NON esistono, sono solo fantasmi web ... mentre per i miei sostenitori attivi sono sempre DISPONIBILE con tutte le mie competenze ed esperienza).

.......Non è che forse forse è un filino azzardato credere fideisticamente che il ritorno alla lira, alla sovranità monetaria ed alle politiche di deficit spending siano una panacea dei mali italiani?

Non è che forse sarebbe ormai il caso di piantarla di illudere la gente  sia con le magie renziane (rimanendo nell'euro ma #cambiandoverso) sia con le magie no-euro (oggi anche in "versione ufficiale" M5S) ed ammettere semplicemente/con onestà che NON C'E' SOLUZIONE per il Declino Strutturale italiano? (né nell'euro né fuori dall'euro) (c'era LA MIA RICETTA PER FAR RIPARTIRE L'ITA(G)LIA....ma è inapplicabile ed ormai si è perso anche il TIMING che è fondamentale: il punto di non ritorno è stato sorpassato)

Non sarebbe il caso di ammettere che questa realtà senza soluzione storicamente è assolutamente normale nei contesti macro-socio-economici in DECLINO strutturale/multi-causale?
E che dunque gli italiani che continuano ad ostinarsi a rimanere QUI in Italia invece di credere ad "illusori/miracolosi Rinascimenti possibili" in stile happy ending... dovrebbero piuttosto essere CONSAPEVOLI ed accettare che saranno immancabilmente costretti ad adattarsi ad un livello sempre più basso di benessere, a sempre meno servizi, ad un progressivo impoverimento e terzomondizzazione dell'Italia, dovranno accollarsi sulle spalle la responsabilità di aver condannato i propri figli ad una esistenza frustrante e grama, dovranno accettare che l'equalizzatore globale faccia il suo corso in un'economia globale iper-competitiva etc etc

Basta essere CONSAPEVOLI e prendere le proprie decisioni sulla base della REALTA' e non delle illusioni ....e poi ciascuno è adulto e vaccinato.
Ma vivere e prendere decisioni sulla base di BALLE ED ILLUSIONI di Rinascita è DELETERIO al cubo: prendi decisioni errate e poi sei pure pesantemente frustrato.

siamo in un VICOLO CIECO per il quale non esistono più soluzioni collettive ma solo soluzioni personali/di gruppo. ......

Ormai il Sistema Italia è gravemente compromesso.
Come ho spiegato più volte, nel campo macro-socio-economico i Declini Strutturali sono raramente reversibili né tanto meno esistono ripartenze miracolose...

QUESTO GRAFICO MI SEMBRA PIUTTOSTO ELOQUENTE SE SOLO UNO VUOL VEDERE....



Ti avviti sempre di più verso il basso e pensate che oggi quasi tutto il Mondo è in fase di Ripresa mentre noi arranchiamo e continuiamo a contrarci.
Immaginate dunque se solo ci fosse una recessione globale (che è lì incombente)... Lo capite sull'orlo di quale abisso stiamo ondeggiando mentre la maggioranza crede alle fole dei Cazzari di un verso e/o dell'altro?

Inoltre anche quando toccherai il proverbiale "fondo" non è detto che ripartirai, in un Mondo ormai Globalizzato ed iper-competitivo che non sta lì fermo ad aspettarti ma che al contrario non solo cammina ma addirittura corre.
Dunque non è affatto cosa certa che l'Italia troverà la "mitica salvezza" dopo che avrà perso una buona fetta del suo expertize, dei suo know-how, delle sue eccellenze, delle sue fette di mercato, dei suoi capitali necessari per intraprendere etc etc (e sta già accadendo).

Concludiamo con il verdetto dei Mercati sul salto della quaglia di Grillo verso la posizione no-euro... Le Borse per ora non stanno cagando punto "il pericolo" del referendum no-euro promesso da Beppe Grillo.Okkio che in queste cose i mercati hanno la vista lunga: pensate a come vi anticipai già venerdì 23 maggio (e contro le previsioni più diffuse) il fatto che Beppe se le sarebbe cuzzate di brutto alle elezioni Europee di Domenica 25 maggio sulla base del "precoce" rimbalzone del FTSE MIB...

Venerdì 23 Maggio:
Guardiamoci piuttosto i sondaggi (per quello che valgono...ma vengono citati ben 6 istituti di rilevazione)

Si comprenderebbe perché i Mercati,  da alcuni giorni molto nervosi ed in "sell" sulla ns. Borsa visto che temevano caduta Renzi ed elezioni anticipate ad ottobre con incognita M5S, ieri abbiano comprato a stecca FTSE MIB (+1,83%) scommettendo su continuità della linea Troika-Padoan(=spremitura) senza nemmeno aspettare lunedì....
...Da ex-trader purtroppo so che i mercati sbagliano di rado...e sono molto efficienti perché pensano solo a guadagnare e se ne fottono di tutto il resto.....................

Ebbene ....per ora i Mercati non percepiscono il referendum no-euro come un Rischio...anzi... mentre Grillo rilancia le sue posizioni per il ritorno alla lira, il FTSE MIB ha recuperato a razzo 1.500 punti in 3 sedute e mezzo (con le banche sugli scudi...mentre invece, nel caso di una concreta possibilità di uscita unilaterale dell'ItaGlia dall'Euro, sarebbero le prime a crollare e fallire a catena), concentrandosi dunque su ben altri drivers.

Probabilmente i mercati hanno valutato che il Referendum no-euro è una via lunga e strettissima, che una seria colazione no-euro pro-referendum in Italia non si formerà considerando le enormi differenze tra le parti che hanno sposato questa posizione e comunque da un punto di vista legale la Casta potrà tranquillamente cassare il referendum ritenendolo non valido (e non perderà di certo l'occasione per farlo).

Dunque la mossa di Grillo ha valenza solo di marketing elettorale e per ora è considerata dai Mercati come un esito molto improbabile.
Invece masse di italioti si stanno illudendo e dunque continueranno a tirare a campare/accettare compromessi sempre più al ribasso senza prendere le decisioni più efficienti per loro stessi e soprattutto per i loro figli.

Poi chissà...se ad un certo punto si dovessero raccogliere un sacco di firme....
Ma per ora NIET.

Cerca nel sito

ContanteLibero.it

I pi¨ letti


Le perle


Appello

Per cambiare la politica

Eventi del Circolo

Il calendario

Sezione Video

Eventi del circolo

Premio La Torre

1996/2011

Selezione Libri

Recensioni

Links

Collegamenti utili


Partners

Realizzato da Telnext