18/9/2014 PREGHIERA

CAMILLO LANGONE IL FOGLIO

Sant’Antonio abate, stavo leggendo Alex Corlazzoli che nel suo “Gita in pianura” (Laterza) racconta come nelle cascine cremasche la tua immagine di protettore degli animali sia stata sostituita da quella di Visnù.




Pensavo di farci una riflessione sugli dei falsi e bugiardi, sui demoni che sostituiscono il Dio vero, ma devo averla già fatta. Poi ho letto che ormai anche Visnù rischia, la crisi sta spingendo gli immigrati indiani verso altri lidi.


Qui potevo riflettere sull’opportunità di ripresa religiosa che la crisi economica offre, se soltanto gli italiani fossero capaci di coglierla, ma pure questo mi sembra di averlo detto. Infine Corlazzoli, come te e come me amante del maiale e dei suoi prodotti, ricorda che il nonno gli diceva:



“Il salame è come una donna, devi toccarlo sempre!”.


Ecco, questo detto antico mi sembra nuovo. Non vorrei tu lo trovassi inopportuno perché io invece lo trovo devozionale (la nostra è la religione dell’incarnazione, della mano nel costato), paolino (saggiare ogni cosa per scoprirne il valore), unitivo e funzionale: toccare sempre!




Cerca nel sito

ContanteLibero.it

I più letti


Le perle


Appello

Per cambiare la politica

Eventi del Circolo

Il calendario

Sezione Video

Eventi del circolo

Premio La Torre

1996/2011

Selezione Libri

Recensioni

Links

Collegamenti utili


Partners

Realizzato da Telnext