La de-Dollarization avanza: anche l'Argentina sigla un accordo commerciale con la

Zero Hedge effedieffe.com 11/9/2014

Sembra che ci sia un'altra nazione desiderosa di diventare uno Stato pària a tutti gli effetti (se non lo è già).


Russia e Cina sembrano aver trovato numerosi alleati disposti a proseguire la a de-dollarizzazione; e l'ultimo ad unirsi a questa tendenza è la serial-defaulter Argentina.


Il quotidiano argentino La Nacion rende noto che l'Argentina, dopo il nuovo default di luglio, riceverà dalla Banca Centrale cinese, prima della fine dell'anno, la prima tranche di un'operazione multimiliardaria di scambio in yuan, anche per via della riserve di dollari argentine in esaurimento


Lo scambio (swap) permetterà all'Argentina di potenziare le proprie riserve in valuta straniera o di pagare con lo yuan le importazioni dalla Cina, in un momento nel quale le entrate dall'export sono deboli ed una valuta in difficoltà ha messo fortemente sotto pressione le riserve in valuta estera del Paese sudamericano.


La Nacion ha riferito che l'Argentina riceverà, entro la fine del 2014, yuan per un controvalore di 1 miliardo di dollari, primo pagamento di un prestito del valore complessivo di 11 miliardi di dollari firmato a luglio fra il Presidente argentino Cristina Fernandez e la sua controparte cinese.


A riguardo, Bloomberg riferisce quanto segue: Zhou Xiaochuan, Governatore della Banca Popolare Cinese, ha espresso il proprio sostegno all'Argentina nella lotta legale relativa alle obbligazioni.


Un'America sempre più isolata, mentre Cina e Russia girano per ilmondo a farsi amici tutti quelli che hanno "a che fare" con gli Stati Uniti...

Traduzione per www.EFFEDIEFFE.com a cura di Massimo Frulla


Cerca nel sito

ContanteLibero.it

I pi¨ letti


Le perle


Appello

Per cambiare la politica

Eventi del Circolo

Il calendario

Sezione Video

Eventi del circolo

Premio La Torre

1996/2011

Selezione Libri

Recensioni

Links

Collegamenti utili


Partners

Realizzato da Telnext