10/7/2014 Preghiera

Camillo langone Il Foglio

Peggio dei carnefici ci sono solo le vittime delle associazioni delle vittime.



Come quel cinquantasettenne inglese, fondatore della “National Association for People Abused in Childhood”, che nell’arco di una giornata ha incontrato quattro volte il Papa (quattro volte! ma lo vogliamo lasciare riposare il Papa?) per raccontargli gli abusi subiti da bambino, quindi mezzo secolo fa, da parte di un parente e di due preti.


“Nonostante tutto, è rimasto cattolico” scrive la giornalista del Corriere che in quanto giornalista del Corriere di cattolicesimo non è tenuta a saperne mezza.


Io, di uno che dopo cinquant’anni ancora molesta vecchi pontefici, vista la dimostrazione di indifferenza al Cristo che esorta a perdonare settanta volte sette invece avrei scritto:


“Nonostante tutto, non è ancora cattolico”.


Peggio dei carnefici, che di solito esercitano part time, ci sono solo le vittime professioniste, che le vittime lo fanno a tempo pieno.


“Uomini del risentimento” li ha definiti René Girard, “esseri fisiologicamente infelici e tarati, tutto un terrestre reame tremante di vendetta sotterranea, inesauribile, insaziabile”.


Povero Papa Francesco costretto a passare del tempo con simili soggetti: preghiamo per lui.


Cerca nel sito

ContanteLibero.it

I pił letti


Le perle


Appello

Per cambiare la politica

Eventi del Circolo

Il calendario

Sezione Video

Eventi del circolo

Premio La Torre

1996/2011

Selezione Libri

Recensioni

Links

Collegamenti utili


Partners

Realizzato da Telnext