ANTIDOTI - USA

Rino.Cammiller 22/6/2014

Come ha ben descritto Gianandrea Gaiani su La Nuova Bussola Quotidiana del 13 giugno 2014, grazie allo shale-gas e allo shale-oil gli Usa sono diventati la prima potenza energetica del mondo e sono autosufficienti.



Perciò il loro interesse, a questo punto, è che le regioni già produttrici di combustibile stiano in stato di permanente instabilità politica, così da fare le scarpe ai concorrenti economici (Russia, Ue, Cina, Giappone, India).



Basta dare un’occhiata a Libia, Iraq, Siria, Ucraina, Afghanistan


. E’ vero, alcuni di questi disgraziati luoghi non producono.


Ma ci passano gli oleodotti.


Sì, portare nella nostra parte di mondo il gas americano costerà un po’ di più, ma non c’è, e sempre meno ci sarà, alternativa.


La pace, la democrazia, gli alti ideali?



Agli americani sono sempre interessati i soldi e solo quelli. In fondo, li ammiro.


Cerca nel sito

ContanteLibero.it

I più letti


Le perle


Appello

Per cambiare la politica

Eventi del Circolo

Il calendario

Sezione Video

Eventi del circolo

Premio La Torre

1996/2011

Selezione Libri

Recensioni

Links

Collegamenti utili


Partners

Realizzato da Telnext