Deus-41% Vult!...

10/6/2014 ilgrandebluff.info

Il Ministro dell'Economia Troika-Padoan: 'Io sono convinto che l'Italia abbia tutte le possibilità per iniziare un circolo virtuoso molto positivo e duraturo'....Alleluia! Alleluia!


..."Io sono convinto che l'Italia abbia tutte le possibilità per iniziare un circolo virtuoso molto positivo e duraturo"....


E mo' bastaaaaaaaaaaa


mi sono rotto il caxxo di queste sparate ottimistico-tranquillizzanti che ci ripetono regolarmente dal 2009 ma che poi vanno a cozzare regolarmente contro il muro della Realtà (che non fa sconti).


Comprendo però perfettamente l'utilità di spararle... visto che l'89,9% d'italiani continua a cascarci ed a crogiolarsi nella speranza che, con un paio di simil-riformucce e con una faccia nuova al Governo (ma dietro di Lui TUTTA la stessa CASTA di sempre), tutto si risolva...tutto torni come prima...e via! Si riparte...


E pafff....


ti svaniscono d'incanto 2.120 miliardi di debito pubblico


Italia: Istat, in tre anni manovre per 182 miliardi ma effetto sui conti limitato

Piuttosto "ardito" l'eufemismo "effetto limitato"... mentre in realtà i nostri conti pubblici sono PEGGIORATI DI BRUTTO alla facciao meglio...a causa...

di tutte le manovre, le tasse, le spremiture, le patrimonialine, i sacrifici...etc etcIl Rapporto Debito/PIL ormai è in direzione 135%, mentre nel 2010 eravamo al 118,7%


Il Debito Pubblico a marzo 2014 ha toccato il nuovo record di 2120mld = in 27 mesi +223mld.....  e 25 anni di arretratezza, inefficienza, corruzione, immobilismo, malgoverno, mala burocrazia etc etc


"Io sono convinto che l'Italia ha tutte le possibilità per iniziare un circolo virtuoso molto positivo e duraturo". Così il ministro dell'Economia, Pier Carlo Padoan, intervistato da Rainews24. Padoan ha sottolineato che "la via maestra per ridurre il debito pubblico è la crescita" che "ci sarà" con le riforme che il governo sta mettendo in campo. "La combinazione di più crescita, di un mercato del lavoro più trasparente e più semplice porteranno più lavoro. Con più lavoro ci sarà più reddito e più fiducia", ha detto il ministro, il quale ha aggiunto che le priorità del governo sono "la riforma istituzionale, la riforma del lavoro, la riforma della pubblica amministrazione e poi molte altre cose come la delega fiscale, i pagamento dei debiti della P.A. e la spending review".....


Ma certo...
come no?............................................

CIRCOLO VIRTUOSO E MOLTO DURATURO?


Ma mi sono forse perso qualcosa???


Ma che capzio è cambiato nei primi 100 giorni renziani? (o meglio "padoaniani" visto che il 41% "very smart", se non l'avesse ancora capito, ha votato in realtà Troika-Padoan, mentre fuffa-Renzie's è solo un divertente optional...un po' come il bluetooth su una Trabant...)


MA SOPRATTUTTO...


che capzio pensate che possa veramente cambiare nei prossimi 100-200-500 giorni visto che da tempo siamo in un Vicolo Cieco e votare massicciamente (41%) pro-Troika ci ha inkastrato ancora più in questo vicolo cieco rigettando la scelta del DETONATORE?



- Il pagamento dei debiti della P.A. è in ballo da anni e ne hanno smollati se va bene 15mld mentre ne rimangono 90 (e comunque sono roba  vecchia...arretrati...soldi semplicemente dovuti...)

- Spending review ovvero tagli alla spesa pubblica: tutte le volte che tocchi anche solo 4 uscieri di una porta murata al ministero dei pesciolini fritti...salta su un casino e fanno marcia indietro


E per forza che finisce così...visto che alla Casta avremmo dato il compito di tagliare se stessa...uuuuh giàààà...

- TAGLIO MASSICCIO DELLE TASSE = l'unica cosa che conti VERAMENTE: manco a parlarne...
Anzi ...continueranno ad AUMENTARLE A STECCA come da documento di programmazione economia stilato dallo stesso Governo Renzie: Il DEF di Renzi prevede 18 miliardi di Tasse in piu’ nel 2014, e quasi 100 entro il 2018

- Ergo austerity recessiva che continuerà a falcidiare...


Scolpitevi nel marmo questa frase pronunciata da Monti qualche giorno fa al TG3 ... e poi appendetevela davanti al water... "Renzi rappresenta la fusione tra Merkel e Hollande e realizzerà l'agenda Monti..." 


Mi sorge spontanea la domanda: ma il 41% avrà capito che ha votato per QUESTO?...

- Okkio alla riforma catastale in arrivo che manderà in leva la già pesantissima IMU...come ci ha appena chiesto la commissione europea... ed il Governo, invece di frenare e dire "calmaaa che il principale assets degli italiani è già in fase di massacro"...dunque adelante, Pedro, con juicio  ...ha subito detto che da 5 anni d'implementazione cercheranno d'implementarla in 1...e vai di cassa....

- I Giapponesi hanno anticipato di brutto i consumi nel 1° trimestre perché dal 1° aprile l'IVA è passata dal 5% all'8% (azzzzz!) mentre noi siamo schizzati al 22% in pochi anni e la Commissione UE ci ha chiesto di aumentare ancora di più le tasse sui consumi...in un mercato dei consumi interni SFRACELLATO persino sugli alimentari


Ma il 41% ha votato Troika-Padoan (in maggioranza senza capirlo) e dunque vai di IVA al 24% che poi ti parte il ciclo virtuoso e duraturo...no?!

- Tasse sui risparmi in continua crescita... dietro alla propaganda di aumentare le tasse e gli oneri sulle rendite finanziarie che sarebbero troppo basse (in realtà sono già al 45% all included)


PER abbassare quelle sul lavoro ....che tanto non ci sono le risorse per farlo, al di là della fuffa renziana degli 80 euro che poi diventeranno spesso 15 (col taglio delle detrazioni)...e nel 2015 chissà...


Infatti, propaganda a parte, tasse sui risparmi e tasse sul lavoro sono ordini di grandezza completamente diversi: è come dire che alzando le tasse sulle crocchette per cani&gatti puoi abbassare le tasse sull'aria che tutti respiriamo tutti i giorni...

- in Italia burocrazia sempre il peggio del peggio dove per fare qualunque cosa ci metti 20 volte che in Germania e la Germania non sono le Cayman ...ma uno "staterello" un filino puntigliosetto...;-)

Ma dovete capire..."tengono famiglia" e dunque dobbiamo trovargli qualcosa da fare a tutto questo esercito di burocrati statali e para-statali...;-)


Italia-Germania, imprese: la partita della burocrazia la stravincono i tedeschi

Un'azienda italiana impiega 269 ore all'anno (contro le 218 di una tedesca) per pagare le tasse, può essere sottoposta a 97 controlli da 16 diverse agenzie, impiega 233 giorni e mezzo (97 in Germania) per avere il permesso di mettere su un capannone, 124 giorni (17 in Germania) per allacciarsi alla rete elettrica, 1.185 giorni (394 in Germania) per risolvere delle controversie commerciali



- Giustizia inefficiente, lenta e con cambi di regole continui, anche a partita in corso... Una delle corporazioni più potenti, pagate ed intoccabili
Mentre Robledo e Bruti-Liberati se la litigano sulle loro faide interne...per risolvere qualunque bagatella giudiziaria che basterebbero 5 minuti...INVECE ci vogliono 5 anni e tanti soldi soldi soldi che dalle tue tasche "translano" ad un esercito di affamati "azzecca garbugli"...

- Euro sempre forte e Deus-ex-machina-Draghi non lo può svalutare (una delle poche cose che non può fare)


...Ma l’obiettivo di deprezzare l’euro per combattere la minaccia di deflazione resta problematico. La moneta unica è l’espressione di una regione economica che ha un ampio surplus delle partite correnti: già questo depone per un suo apprezzamento, non per il contrario. Inoltre, l’euro potrebbe cadere vittima del suo stesso “successo”, attirando (come già accaduto ed accade) capitali da fuori verso la propria periferia, allettati dagli elevati rendimenti italiani e spagnoli, oltre che dall’azionario, soprattutto dalle banche.....


- disoccupazione alle stelle con un 23% Reale (NON-Istat)...per non parlare di quella giovanile...
Per riassorbire una piaga del genere in tempi ragionevoli ci vorrebbe +3% di PIL all'anno per 5 anni di fila...ci vorrebbe proprio il "padoaniano" circolo virtuoso&duraturo....;-) mentre attualmente siamo ancora in un circolo vizioso&duraturo e le ricette che si vogliono applicare o sono fuffa o sono proprio quelle che hanno innescato da tempo la spirale del declino.

- banche piene di sofferenze e crediti incagliati, inclusa la palla al piede degli immobili inchiodati ...soprattutto perché iper-tassati... mentre in tutto il Mondo l'immobiliare è tornato alle stelle Le Sofferenze Bancarie decollano a 166 miliardi, 10,6% del PIL

- EXPO, MOSE, fioriere della circoscrizione 22 etc etc etc etc La corruzione è a TOP che in confronto il periodo di tangentopoli era un paradiso di onestà...
e la CASTA è saldamente al potere (come reazione e ricompattamento al pericolo M5S) dunque immaginate la reale volontà ed intenzione di fare una vera lotta alla corruzione ovvero a se stessi "corrotti&corruttori"...ampiamente riconfermati e legittimati dal 41%

- niente messa in discussione della soglia del 3% di Deficit in periodo di Crisi, del pareggio di bilancio, del fiscal compact etc etc
Votando Troika-Padoan il 41% ha votato per la stretta osservanza di tutto ciò...senza nemmeno capire vagamente cosa stesse votando...
Siamo sempre inkastrati in parametri di austerità recessiva ...senza avere realmente i soldi e le risorse da buttare nell'economia reale e nella crescita...
vedi il mio post Malattie dell'Italia e "cure letali"... con un'interessante intervista


....La cosa importante è che chi ha la responsabilità di governare, sia che abbia perso o che abbia guadagnato voti, capisca che l’austerità è necessaria ma non in una situazione di crisi. Se ci sarà una svolta nella ripresa della crescita, avverrà perché il sistema e le sue regole verranno cambiate. .......Il problema delle riforme è che costano e i costi sono da affrontare subito, mentre i benefici vengono dopo. Le riforme andrebbero fatte quando l’economia va meglio, ma in quel momento manca l’interesse a farle. Poi in momenti di crisi ci si rende conto di quanto siano importanti, ma non si hanno i soldi per farle...


...........Il tetto del 3% del deficit chi l’ha imposto?

La Germania e la Francia. E chi lo ha superato per prima? Francia e Germania, senza colpo ferire, senza nemmeno pensare di doversi giustificare.  In Francia il deficit è il 4% del Pil, in Spagna è al 6%. E noi andiamo in Europa a chiedere il permesso per fare uno sforamento che ci è necessario. L’Italia vuole fare l’europeista a scapito dei suoi cittadini.


Sì sì vabbè... c'è la più Grande Bolla della Storia che continua a gonfiarsi su tutti gli assets del globo creando un ab-norme bubble-effetto-wealth (soprattutto a vantaggio dell'1%)


Ci sono i Bonos spagnoli ("uguaglio" per i ns. BTP...) che rendono così poco come non accadeva dal 1789...mentre l'economia spagnola è scatasciata ed il suo debito pubblico continua a salire = la Grande Onda QE-ZIRP (now-NIRP)

C'è Draghi che gioca la sua partita a poker da Drago e tutti i mercati non ritengono conveniente vedere i suoi bluff...
ma basterà per iniziare un circolo virtuoso molto positivo e duraturo" in Italia?



E vabbè...
continuate pure a sorbirvi 'ste MINKIATE di Berlusconi, Tremonti, Monti, Saccomanni, Letta, Renzi, Padoan....continuate pure a sperare, a tirare a campare, a pensare al vs. orticello, a votare alla cazzo di c....


che io massimo entro 5 anni sarò lontano da questo INFERNO con tutto quello che ho, armi bagagli e famiglia = Delocalizzazione TOTALE.


Intanto ho già quasi terminato le prime fasi della delocalizzazione/della messa in protezione dei Risparmi e sto liquidando gli ultimi assets italiani in comproprietà per i quali non potevo decidere in autonomia e col timing migliore...


Prossimamente parleremo delle DESTINAZIONI papabili, a seconda delle esigenze di ciascuno.
. .


Cerca nel sito

ContanteLibero.it

I pi¨ letti


Le perle


Appello

Per cambiare la politica

Eventi del Circolo

Il calendario

Sezione Video

Eventi del circolo

Premio La Torre

1996/2011

Selezione Libri

Recensioni

Links

Collegamenti utili


Partners

Realizzato da Telnext