7 giugno 2014 Preghiera

7/6/2014 Camillo Langone Il Foglio

Beato Antonio Riccardi, che sa già tutto: “Io, per me, so già come va a finire. Finirà nel minuscolo cimitero di Cattabiano, sull’Appennino parmense.



In quel recinto, poco distante dalla chiesa seicentesca ormai ridotta in rovina, sono sepolti i miei da molte generazioni.


I miei sono tutti lì, sarebbe strano per me non esserci”.


Io non lo so mica: Parma? Udine? Trani? Potenza? Non possedendo una casa avita, e avendo care memorie dalla Lucania al Po, so soltanto che ho lasciato detto di evitarmi la cremazione nichilista.


La penso come le vecchie zie descritte da Riccardi in “Cosmo più servizi” (Sellerio), libro di erudizione e malinconie famigliari:


“Ritenevano che la moda delle sepolture fuori dal recinto della chiesa fosse uno dei segni più forti, se non quello decisivo, di come le cose nel mondo si fossero a un certo punto messe al peggio”.


Anch’io lo ritengo.


Sono una vecchia zia? Benissimo.


Sono una vecchia zia e voglio salvare il mondo.


Cerca nel sito

ContanteLibero.it

I più letti


Le perle


Appello

Per cambiare la politica

Eventi del Circolo

Il calendario

Sezione Video

Eventi del circolo

Premio La Torre

1996/2011

Selezione Libri

Recensioni

Links

Collegamenti utili


Partners

Realizzato da Telnext