A SAN FRANCISCO IL PIU' GRANDE ACCAMPAMENTO DI SENZATETTO D'AMERICA

da www.businessinsider.com 26/3/2014

 I POVERI DELLA SILICON VALLEY SONO CRESCIUTI DEL 20%, A RITMO DI 6 MILA HOMELESS IN PIÙ OGNI ANNO- LA SITUAZIONE STA DIVENTANTO INSOSTENIBILE


Non tutti beneficiano del boom tecnologico della Silicon Valley. Quasi il 55% dei suoi lavoratori non arriva ai 90.000 dollari necessari a mantenere una famiglia di quattro persone. Il prezzo medio di una casa è 550.000 dollari, l'affitto di un bilocale è di 2000 dollari al mese. Un lavoratore medio ne guadagna 20.000 l'anno.


La zona ha la quinta maggiore popolazione di senzatetto del paese, e negli ultimi due anni il problema è andato peggiorando, gli homeless sono aumentati del 20%.


La situazione è critica nelle strade di San Francisco e a San José, dove sorge l'accampamento The Jungle, il più grande rifugio homeless d'America.


Queste foto sono state scattate nel mese di marzo. Originariamente ospitava 165 persone, ora sono almeno 300. Ultimamente qui sono stati registrati casi di violenza sessuale perpetrata da uomini che girano con il machete, ci sono molti casi di tossicodipendenza e malattie mentali.


La Silicon Valley è famosa per la sua economia e qualità della vita. Nel 2012 ha avviato 46.000 nuovi business e creato 92.000 posti lavoro. Gli impiegati vengono presi e riportati a casa con una navetta. Il boom è anche del mercato immobiliare. Il costo della vita si è alzato moltissimo e ha causato le proteste di chi vive a San Francisco ma non lavora nel mondo dorato della Silicon Valley.


La città si pulisce la coscienza spendendo 165 milioni di dollari l'anno per combattere il problema. Non funziona: negli ultimi dieci anni si registrano 6000 homeless in più, di cui un migliaio sono bambini o comunque giovani.


I proprietari delle case hanno inoltre trovato un appiglio nel codice che regola i diritti di locazione (chiamato Ellis Act) per sfrattare gli inquilini che risiedono nei loro appartamenti da lunga data: da marzo 2013 a febbraio 2014 circa 2000 persone sono state sfrattate.


A Palo Alto è stato proibito dormire in macchina ed è stato chiuso l'accesso alle docce pubbliche. Si fanno pressioni anche per chiudere l'accampamento di San José per via delle lamentele: gli homeless sporcano e contaminano le acque della zona.


Il piano è di metterli temporaneamente in un motel. Ma è una misura che non risolve il problema: ci vogliono case a buon mercato. Lo stato più tecnologicamente avanzato d'America ha una popolazione che vive senza diritti fondamentali.



Cerca nel sito

ContanteLibero.it

I più letti


Le perle


Appello

Per cambiare la politica

Eventi del Circolo

Il calendario

Sezione Video

Eventi del circolo

Premio La Torre

1996/2011

Selezione Libri

Recensioni

Links

Collegamenti utili


Partners

Realizzato da Telnext