20 marzo 2014 preghiera

20/3/2014 Camillo Langone Il foglio

Eterno riposo per la vittima dell'amore liquido L'Wren Scott anzi Laura Bambrough.


 Vittima dell'instabilità sentimentale, qualunque ipotesi relativa al suo suicidio (debiti o abbandono) venga confermata.


Cos'erano quei pochi ed eventuali milioni di perdita societaria rispetto al gigantesco patrimonio del cantante degli Stones?


Se fosse stata una moglie, possibilmente una moglie vera (moglie vera è la donna unita in matrimonio vero e matrimonio vero, checché ne dicano cardinali poco cristiani e molto mondani, è il matrimonio indissolubile), oggi la stilista sarebbe ancora viva.


 Cos'erano Laura e Mick? Amanti? Si vedevano forse di nascosto? Fidanzati? Qual è il senso di un fidanzamento a settanta e cinquant'anni? Compagni?


Ma perfino la convivenza è dubbia.


 

Ennesima vittima, Laura, dell'amore ridotto a desiderio, della notte confusa con il giorno, dell'emozione lasciata allo stato brado.


 Eterno riposo, quindi, presso chi ha mandato il figlio sulla terra proprio per dire agli uomini che le donne non si lasciano (vale anche viceversa, chiaro).


Cerca nel sito

ContanteLibero.it

I pi¨ letti


Le perle


Appello

Per cambiare la politica

Eventi del Circolo

Il calendario

Sezione Video

Eventi del circolo

Premio La Torre

1996/2011

Selezione Libri

Recensioni

Links

Collegamenti utili


Partners

Realizzato da Telnext