Verso la Bancarotta, stavolta degli STATI UNITI

24/5/2012 Di Gpd per Rischiocalcolato.it

Sintetizziamo qui le 2 fotografie al 23 maggio 2012 ed al 23 maggio 2008 negli USA.

Vediamo l'evoluzione:

23 MAGGIO 2012

23 MAGGIO 2008

DEBITO PUBBLICO COMPLESSIVO (Federale+Stati+Locale):  da 12.280 a  18.581 Miliardi di Dollari  (+6.301 miliardi)

DEBITO PUBBLICO COMPLESSIVO (Federale+Stati+Locale):  dal 88,5% del PIL al 122,4% del PIL (+33,9%)

DEFICIT PUBBLICO COMPLESSIVO (Federale+Stati+Locale):  da circa 500 a 2.000 Miliardi di Dollari  (+1.500 miliardi)

DEFICIT PUBBLICO COMPLESSIVO (Federale+Stati+Locale):  dal 3,7% del PIL al 13,0% del PIL (+9,3%)

SPESA PUBBLICA COMPLESSIVA (Federale+Stati+Locale):  dal 40,1% del PIL al 44,7% del PIL (+4,6%)


 Il Dati li trovate in US CLOCK DEBT


Se gli Stati Uniti facessero parte dell'Unione Europea e fossero nell'Euro, avrebbero parametri nel 2012 totalmente inaccettabili per la BCE, e simili alla Grecia. La Merkel griderebbe loro "austerita'".

Ma gli USA sono gli USA, ed hanno il Dollaro e la FED e non l'Euro e la BCE.... e stampano.


Simpaticamente, il Presidente Obama, in carica per 3,5 dei 4 anni della presente fotografia, e' dato avanti nei sondaggi....



Considerazione finale: badate che prima o poi, sta montagna di debiti (crescenti), qualcuno li dovra' pagare. Non si scappa da cio'. Quando arrivera' il giorno del giudizio, gli USA cercheranno di far pagare larga parte di questa montagna di carta, al resto del mondo. D'altronde hanno sempre il Dollaro.


Cerca nel sito

ContanteLibero.it

I pi¨ letti


Le perle


Appello

Per cambiare la politica

Eventi del Circolo

Il calendario

Sezione Video

Eventi del circolo

Premio La Torre

1996/2011

Selezione Libri

Recensioni

Links

Collegamenti utili


Partners

Realizzato da Telnext