11 gennaio 2014 Preghiera

11/10/2014 Camillo Langone Il Foglio

 

Sono un piccolissimo gregge, saranno in quattro o in quarantaquattro i manifestanti oggi a Roma in difesa della famiglia naturale e della libertà di espressione.


 Un piccolissimo gregge senza pastori perché le gerarchie ecclesiastiche si sono defilate, vuoi per ateismo, vuoi per machiavellismo, vuoi per semplice coniglismo.


 In compenso sono circondati dai lupi.


Per dire: un'amica, uno scricciolo di ragazza, un giorno ha messo la maglietta "La Manif pour tous", quella con madre, padre e due bambini che si tengono per mano, e appena uscita di casa, nemmeno il tempo di attraversare la strada, si è ritrovata addosso due lesbiche nerborute che gridavano "Omofoba! Omofoba!".


I quattro o i quarantaquattro che si riuniranno oggi in piazza Santi Apostoli alle 15 e 30 non riusciranno certo a salvare il popolo italiano, ad aprirgli gli occhi, siccome Dio acceca chi vuole perdere.


I quattro o i quarantaquattro salveranno loro stessi secondo la promessa di Ezechiele 14


 ("Quando manderò contro Gerusalemme i miei quattro tremendi castighi vi sarà in mezzo un residuo che si metterà in salvo con i figli e le figlie"),


e credo salveranno anche me che sono troppo accidioso e troppo elegante per partecipare a manifestazioni, ma non così scemo da non manifestare un'ammirazione che in fondo non mi costa niente e che mi renderà così tanto.


Cerca nel sito

ContanteLibero.it

I più letti


Le perle


Appello

Per cambiare la politica

Eventi del Circolo

Il calendario

Sezione Video

Eventi del circolo

Premio La Torre

1996/2011

Selezione Libri

Recensioni

Links

Collegamenti utili


Partners

Realizzato da Telnext