19 Maggio 2012 Preghiera

19/5/2012 Di Camillo Langone per il Foglio

Buttarlo o non buttarlo, questo è il dilemma. La libreria è piena come un uovo e i 2,5 centimetri di "Gomorra" mi farebbero gioco, al suo posto potrei metterci due libri piccoli o uno grosso però di autore che non va in giro a querelare il prossimo. Rimango sempre stupefatto quando scrittori ricchi e famosi querelano giornalisti sconosciuti e squattrinati, come quando Busi querelò me o adesso che Saviano ha querelato il Corriere del Mezzogiorno (chiedere 4,7 milioni di euri a un giornale significa, nel caso la richiesta venga accolta, buttare sulla strada un mucchio di gente). Quando uno scrittore, che vive di libertà di espressione, aggredisce la libertà di espressione altrui commette un'ingiustizia e insieme un'idiozia, perché così facendo si dimette da scrittore.


 Chiedendo alle carte degli avvocati di ottenergli ragione afferma l'incapacità di ottenerla con le proprie pagine: è una dichiarazione di sfiducia nella letteratura. E se non ci crede lui, nei suoi libri, dovrei crederci io? Sciolgo il dubbio amletico: butto.


Cerca nel sito

ContanteLibero.it

I pi¨ letti


Le perle


Appello

Per cambiare la politica

Eventi del Circolo

Il calendario

Sezione Video

Eventi del circolo

Premio La Torre

1996/2011

Selezione Libri

Recensioni

Links

Collegamenti utili


Partners

Realizzato da Telnext