6 novembre 2013 Preghiera

6(11/2013 Camillo Langone



Spaghetto, mi hai provocato e io non ti mangio più.


Oggi ho gustato, residuo di un pacchetto comprato prima della vicenda Barilla, gli ultimi sessanta grammi di spaghetti Garofalo, pastificio che insieme a ottima pasta produce pessima ideologia omosessualista.


 Avevo già scritto al titolare del Pastificio dei Campi dicendogli che nonostante l'indubbia qualità dei suoi paccheri non potevo continuare a essere suo amico dopo la pubblicità maramaldesca "L'amore non ha confini di genere".


E con la pasta secca vorrei avere chiuso, anzi, vorrei non avere mai nemmeno cominciato così come i cugini pavesi di Alessandro Gnocchi del Giornale che non l'hanno mai mangiata in vita loro, fedeli alla tradizionale pasta fresca, chilometro zero vero.


Nella mia dispensa non entreranno più i prodotti del povero Guido Barilla, omosessualista moderato costretto dagli omosessualisti estremisti a dichiararsi estremista pure lui, quindi nemmeno la Voiello che fra le marche da supermercato non era così male.


 Perché sarebbe come comprare oggetti confezionati nei laogai cinesi. Spaghetto, io non voglio essere complice di una violenza, io non voglio finanziare percorsi di rieducazione, io d'ora in poi voglio mangiare solo anolini, tortelli, cappelletti e marubini.


Cerca nel sito

ContanteLibero.it

I più letti


Le perle


Appello

Per cambiare la politica

Eventi del Circolo

Il calendario

Sezione Video

Eventi del circolo

Premio La Torre

1996/2011

Selezione Libri

Recensioni

Links

Collegamenti utili


Partners

Realizzato da Telnext