La Ripresa….. per il Culo Remix:

29/10/2013 Funnyking rischiocalcolato.it

il Fotovoltaioco Innovativo della Marcegaglia. Chiuso. Ideal Standard. Chiusa. Gianniiiiiiiii

Gianniiiiii l'ottomismo,


 

 Leptas e Sakkomannis vedono la luce in fondo al tunnel. Anche Alfanopulos è ottimista.


 Dai che il sol dell'avvenire e le magnifiche sorti e progressive son dinanzi a noi.


E infatti partiamo dal Fotovoltaico innovativo a Film sottile della Marcegaglia*:


da Repubblica 

TARANTO - Chiude la Marcegaglia Buildtech, fabbrica di pannelli fotovoltaici del Gruppo dell'ex presidente di Confindustria che a Taranto dà lavoro a 134 lavoratori diretti. Il gruppo Marcegaglia ha annunciato ai sindacati di categoria e alle Rsu di Fim, Fiom  e Uilm la cessazione delle attività, con la conseguente  chiusura e il licenziamento dei dipendenti, dal prossimo 31 dicembre.


 Marcegaglia Buildtech informa in una nota di aver preso la decisione di cessare la produzione di pannelli coibentati e di pannelli fotovoltaici "a causa della grave crisi che ha irreversibilmente colpito il settore del fotovoltaico in Italia e nel mondo"......


Per arrivare ai cessi Ideal Standard (alzi la mano che non ci ha fatto un bisognino almeno una volta nella vita)


da EconomiaWeb


Licenziamento per i 450 lavoratori dello stabilimento Ideal Standard di Orcenico di Zoppola. Lo ha annunciato l'azienda, dopo il fallimento delle trattative. In assenza di certezze sulla cassa integrazione in deroga, che il Governo si era impegnato a garantire, Ideal Standard ha annunciato l'intenzione di far partire la procedura di mobilità dal primo gennaio. I sindacati hanno espresso sconcerto annunciando immediata mobilitazione. Domattina la decisione sarà annunciata nel corso di un'assemblea.


SURPLUS DA 800MILA PEZZI. Ideal Standard in Italia soffre di una sovraccapacità produttiva strutturale di circa 800 mila pezzi annui. Questo eccesso di capacità produttiva ha un impatto diretto sui costi di produzione unitari e sulla competitività in Italia e costringe quindi l'azienda ad affrontare il 2014 con un assetto produttivo definito e capace di riportare in pareggio l'attività aziendale, con l'implementazione del piano triennale proposto». Lo scrive l'azienda in un comunicato.


DAL 1 NOVEMBRE PROCEDURA DI MOBILITA'. «Ai sensi delle normative vigenti, quindi, che prevedono un periodo di tempo definito per la negoziazione con le organizzazioni sindacali, l'azienda avvierà da giovedì 1 novembre la procedura di mobilità per i dipendenti dello stabilimento di Orcenico. Pur nella consapevolezza del significato di un tale gesto l'azienda ribadisce che questo è un atto necessario, ma rimane aperta a proseguire nel dialogo e nel confronto per identificare assieme alle parti sindacali e istituzionali, sia a livello locale che nazionale, una soluzione che minimizzi le ricadute di questa situazione sui lavoratori e sui territori», conclude.


Cerca nel sito

ContanteLibero.it

I più letti


Le perle


Appello

Per cambiare la politica

Eventi del Circolo

Il calendario

Sezione Video

Eventi del circolo

Premio La Torre

1996/2011

Selezione Libri

Recensioni

Links

Collegamenti utili


Partners

Realizzato da Telnext