31 luglio 2013 Preghiera

31/7/2013 Camillo Langone Il Foglio

 

Immacolata, proteggi sotto il tuo manto azzurro i tuoi frati appena commissariati dal Papa.


Questo Pontefice che sorride a tutti fa la faccia feroce soltanto con i poveri e scalzi francescani dell'Immacolata.


 Papa Francesco che non giudica nessuno, tantomeno i sodomiti, certo mal consigliato (come mal consigliato era l'altro Papa sorridente Giovanni XXIII quando perseguitava Padre Pio) giudica, condanna e commissaria i casti fraticelli che preferiscono dir messa in latino.


 Perché questo è il problema evidenziato nel decreto punitivo della Santa Sede: la messa in latino.


Solo chi suona la chitarra e canta in stile sanremese anni Settanta ha diritto di cittadinanza nell'ecclesia del sorriso obbligatorio: lo ha detto pure, soddisfattissimo, il filosofo Giovanni Reale intervistato dal Corriere.


 Immacolata che sei rifugio dagli attacchi del maligno, ti rinnovo la mia devozione e ti prometto che se in una prossima messa dovessi imbattermi nell'alleluia delle lampadine non uscirò dalla Chiesa, come certamente sarei tentato di fare, ma solo dalla chiesa.


 A gambe levate.


Cerca nel sito

ContanteLibero.it

I più letti


Le perle


Appello

Per cambiare la politica

Eventi del Circolo

Il calendario

Sezione Video

Eventi del circolo

Premio La Torre

1996/2011

Selezione Libri

Recensioni

Links

Collegamenti utili


Partners

Realizzato da Telnext