Una lunga chiacchierata con Vittorio Messori. Parte 8

da papalepapale.com

IO SONO SEGUACE DELLA TEOLOGIA DEL TORTELLINO, SPIRITUALISTA SARÀ LEI! - PARTE 8

E' qua il punto. Noi siamo proprio perplessi dinanzi alla sua convinzione che - a quanto scrive - se un giorno la scienza dicesse che i miracoli di Lourdes hanno una spiegazione naturale, non cambierebbe nulla sulla verità delle apparizioni, potrebbe sussistere anche senza i suoi miracoli. Certamente!Non le sembra un cedimento ingenuo verso un certo spiritualismo, un peccato di ottimismo?[e qui il Nostro un po' si indigna]  Ma neanche per sogno!! Io sono un seguace delle teologia del tortellino del mio amico cardinale Biffi: se io mangio i tortellini sapendo che dopo la morte c'è la vita eterna, i tortelli sono più buoni, che non mangiandoli sapendo che dopo la mia morte c'è il nulla. Ragion per cui se lei mi dà dello "spiritualista" prendo e tronco qui la conversazione... [ma stavolta lo dice sorridendo] e "spiritualista" sarà lei!

Certamente!

Non le sembra un cedimento ingenuo verso un certo spiritualismo, un peccato di ottimismo?

 [e qui il Nostro un po' si indigna]  Ma neanche per sogno!! Io sono un seguace delle teologia del tortellino del mio amico cardinale Biffi: se io mangio i tortellini sapendo che dopo la morte c'è la vita eterna, i tortelli sono più buoni, che non mangiandoli sapendo che dopo la mia morte c'è il nulla. Ragion per cui se lei mi dà dello "spiritualista" prendo e tronco qui la conversazione... [ma stavolta lo dice sorridendo] e "spiritualista" sarà lei!


Ad ogni modo, lo si diceva prima, Lourdes è inestricabilmente anche la sua "materialità". Senza la quale, sarebbe molto più vicina, a nostro parere, a una suggestione lontana, poco attraente, una grande delusione.

 Io l'ho sempre ripetuto: il Vangelo è un sano materialismo. Il cristiano è un materialista, perché non gli interessa di salvare solo l'anima, per questo basta un Platone qualunque: io, cristiano, voglio salvarmi in quell'amalgama indivisibile che è costituita da anima e corpo, spirito e materia; io credo nel Vangelo perché mi promette una resurrezione anche materiale. Quindi non sono sospettabile di "spiritualismo", come insinuate voi

Dice Bernadette: "La Santa Vergine mi ha chiesto di dirvelo, non di convincervi". E' questo che troviamo nel suo ultimo lavoro? Lei dice infatti che basta...

[interrompe] ...No no... ma torniamo al discorso di prima sui "miracoli", non mi si dà impunemente dello "spiritualista"... per poi passare ad altro...


E allora fiat! Diciamola tutta. La nostra domanda resta: passi la "materialità" del Vangelo, ma qui il problema è che, sentendo le sue parole, comincia a scarseggiare la "materialità" di Lourdes... questa Lourdes che sopravvivrebbe pure "senza miracoli"...  Inimmaginabile!

Basta guardare le cifre, e vi ritornerà l'immaginazione smarrita. Il discorso è molto importante. Vi spiego.I dossier giacenti al Bureau Medical di Lourdes sono alcune migliaia, molti sono fermi per ragioni burocratiche; ad ogni modo, i miracoli ufficialmente riconosciuti (i medici parlano di "guarigioni inspiegabili") sono 67 [pochi giorni dopo l'intervista è stato riconosciuto dopo 40 anni quello di una suora tuttora vivente, Ndr]. In 150 anni i pellegrini a Lourdes pare abbiano superato abbondantemente il mezzo miliardo. Non hanno torto quelli che dicono: "Ma scusate, in 150 anni solo 67 miracoli riconosciuti, contro oltre mezzo miliardo di pellegrini: non serve scomodare il miracolo, qui basta la legge dei grandi numeri". Legge dei grandi numeri che ci dice che aumentando la quantità aumentano anche i fatti inspiegabili.

Morale della storia?

Lourdes è sì un grande "lazzaretto", ma è un grande lazzaretto di peccatori. Se non vogliamo avere davvero una mentalità materialista, nel senso più volgare, dobbiamo renderci conto che "la malattia e la morte sono entrate nel mondo", dice la Genesi, a causa del peccato. Allora a monte di tutto c'è il peccato, e Lourdes è sì una grande piscina, ma per lavarsi dalle colpe. Per questa ragione io dico sempre che, basta volerlo, "da Lourdes tutti tornano guariti", perché la guarigione che offre è proprio quella radicale, a monte che dicevamo: dal peccato. Se tu da Lourdes torni non guarito, come avviene per la stragrande maggioranza delle persone, ma hai recuperato quella che è la prospettiva cristiana sul male e sul dolore, in qualche modo sei già guarito. In una prospettiva laica il dolore è qualcosa di abietto, dal quale sfuggire in tutti i modi; in una prospettiva cristiana il dolore è un mistero ma non è uno scandalo.

Come concludiamo sull'affaire miracoli di Lourdes?Che la parola ultima sulla verità di Lourdes la dicono gli storici, non la dicono i medici. Perché la medicina non è affatto una scienza esatta, la quale può dimostrare che ciò che era inspiegabile un tempo in realtà è spiegabilissimo oggi. Per questo non sono affatto i miracoli corporali il nocciolo di Lourdes. Mentre invece è una scienza esatta la storia quando si parla solo sui documenti. Allora io non mi sono occupato di miracoli, ho lavorato da storico, ho cercato di certificare che la sola testimone ha detto il vero. Sono contentissimo se ci siano anche i miracoli, i quali però sono solo il sigillo, la conferma ulteriore, su quello che Bernadette ci ha narrato.

Gesù guariva i malati, i vangeli sono costellati di suoi prodigi.

Mica tanto. Gesù stesso dice a chi gli chiede dei "segni", dei miracoli appunto, ah voi credete se vedete dei miracoli... ma io questo non ve lo concederò. E infatti Gesù ha guarito soltanto occasionalmente alcune persone, ma tutti gli altri bisognosi che gli ruotavano intorno lui non li ha guariti. Le rare volte che l'ha fatto è perché era necessario ci fossero dei prodigi che fungessero da sigillo di garanzia sul fatto che la sua predicazione veniva davvero dal cielo.


Cerca nel sito

ContanteLibero.it

I più letti


Le perle


Appello

Per cambiare la politica

Eventi del Circolo

Il calendario

Sezione Video

Eventi del circolo

Premio La Torre

1996/2011

Selezione Libri

Recensioni

Links

Collegamenti utili


Partners

Realizzato da Telnext