La Resurrezione di B. (E le Conseguenze per il Movimento 5 Stelle)

13/4/2013 Rischiocalcolato.it Funnyking

 

Berlusconi è risorto e ha i suoi voti. Dobbiamo farcene una ragione e prendere questo fatto come un dato.


Oggi a Bari per la seconda volta Silvio Berlusconi ha radunato le folle, e ha fatto un discorso potente. Bersani, peggio di Occhetto è riuscito nel capolavoro di fare affondare nei sondaggi una coalizione che solo 3 mesi fa aveva oltre il 40% dei consensi a più di 20 ounti dal PDL.

La verità è che se si votasse a stretto giro è certo che il Centro Destra non scenderebbe al di sotto del suo 30% e avrebbe la possibilità di risultare prima coalizione alla camera e sfiorare il colpo anche al Senato.


Vediamo le conseguenze, questi i dati:

a) Il PD ha la maggioranza assoluta alla camera, dunque nessun governo è possibile se non in coalizione con il PD.

b) il PDL, oggi, non teme più le elezioni, può giocare su entrambi i tavoli: o formare un governo alle SUE condizioni o andare alla rottura.

c) Il Movimento 5 Stelle sta perdendo consensi perché gli manca un bersaglio facile, ovvero un governo su cui sparare, e non può neppure prendersela con il PD e il PDL perchè non formano un governo, i primi a non averlo voluto formare sono loro. Il Parlamento non funziona ne funzionerà MAI (giunta per le elezioni in primis) prima di una formazione di un qualsiasi governo.

d) Monti e Scelta Civica sono ectoplasmi pronti a scomparire dalla scena politica in caso di elezioni.


Conseguenze:


  • Il PD e Bersani, nell'attuale forma sono crocifissi, se formano un governo con politico Berlusconi verrebbero distrutti dallo stesso odio che hanno seminato per 2 decenni. E Berlusconi, sapendo di essere vincente (o non perdente) in caso di elezioni può alzare il prezzo a suo piacimento, sia nella scelta del presidente del consiglio che dei ministri e del programma di un eventuale coalizione. L'unica via di salvezza per il PD e per Bersani nell'attuale forma  è un intesa con l'M5S.
  • Il PDL, anzi Berlusconi (il PDL è nulla senza il suo capo) è nella condizione ideale, ha mantenuto e ricompattato il suo elettorato, a questo giro NON ha alcuna vera responsabilità nella formazione di un governo,ne nella conduzione dell'attuale governo dimissionario.
  • Il Movimento 5 stelle è in un vicolo cieco, più passano i giorni senza un governo ne un parlamento e (a torto a mio parere) maggiore è la delusione della parte più volatile del suo corpo elettorale, cioè l'elettorato non grillino ma semplicemente "stufo". E' stato un grave errore non proporre un governo a 5 stelle con un suo programma, un suo premier e magari suoi ministri. Su quella basa andava cercata e va tutt'ora cercata l'intesa con il PD. Se poi, come probabile, un intesa si rivelasse impossibile (ad esempio la rinuncia del finanziamento ai partiti e ai giornali di partito oltre che a tutti gli altri, tanto per dirne una), quanto meno l'M5S avrebbe assolto pienamente al suo compito potendo dire di averci tentato.

Cosa accadrà?


Ammetto di non averne più idea. La ritrovata potenza di Silvio Berlusconi e la velocità con cui il PDL ha fatto dimenticare 51 fiduce a Monti e il disastro fatto di maggiori tasse, debito e buocrazia lasciato a Monti stesso nel 2011 complica enormemente il quadro lasciando aperte tutte le strade:


  • Accordo PD-PDL
  • Tentativo di Bersani di formare un governo di minoranza
  • Accordo PD-M5S
  • Governo tecnico

Ad ogni modo faccio i complimenti a Pier Luigi Bersani per avere condotto una campagna elettorale persino peggiore di quella di Ochetto e al PD per non avere fatto passare Matteo Renzi alla guida del partito (in quel caso Berlusconi non si sarebbe nemmeno presentato).


Per quello che riguarda l'M5S beh, ragazzi: ora giocate in serie A non state più a fare politica a Parma, in Sicilia su un blog e nei meetup. La scelta è quella fra lo "stare fuori" deludendo (a torto, ma tant'è) molti elettori di opinione o se provare, almeno provare a fare un governo a 5 stelle.


Lo ripeto, Berlusconi è risorto è HA I SUOI VOTI, si rivotasse domani quel 30% e oltre è SUO! L'M5S può scordarsi di avere le maggioranza, al massimo se tutto va veramente bene può vincere di un soffio. 


Cerca nel sito

ContanteLibero.it

I più letti


Le perle


Appello

Per cambiare la politica

Eventi del Circolo

Il calendario

Sezione Video

Eventi del circolo

Premio La Torre

1996/2011

Selezione Libri

Recensioni

Links

Collegamenti utili


Partners

Realizzato da Telnext