13 aprile 2013 Il Riempitivo

13/4/2013 Pietrangelo Buttafuoco il Foglio

 

Ho letto "ZeroZeroZero", il libro nuovo di Roberto Saviano e nel leggerlo, per tutto il tempo, sono stato distratto dal sottotesto, da un sottofondo, da un sottotraccia, insomma, ..................


 

.......che accompagnava tutto quello sfogliare in un'unica domanda: a chi mi somiglia Roberto Saviano?


Ho letto "Zero Zero Zero" avendo visto, giusto ieri, "Il Camorrista", il superbo film di Giuseppe Tornatore e quell'unica domanda - a chi mi somiglia Roberto Saviano? - a chi, con le sue parole solenni ma moderne (nello spirito della Nuova camorra organizzata, appunto);


 a chi, con il suo stile gesucristico; a chi, con quel suo avanzare e muoversi lento negli studi televisivi mentre parla così convinto e professionalmente umile, neanche fosse Giovanni Crisostomo (sempre bocca d'oro risulta), mi sono dato la risposta: è preciso o' prufessòre.


Deve aver visto quel film mentre gli si formava il carattere. Quando è uscito, "Il Camorrista", Saviano aveva sette anni e non viveva in Brianza.


Quello di Raffaele Cutolo, come mito infantile e locale, è un mito "capacitante".


 Saviano, insomma, da piccolo, ne fece il suo genius loci. Ed è - malgrado tutto, al netto del marketing - il suo marchio di sincerità.


Cerca nel sito

ContanteLibero.it

I più letti


Le perle


Appello

Per cambiare la politica

Eventi del Circolo

Il calendario

Sezione Video

Eventi del circolo

Premio La Torre

1996/2011

Selezione Libri

Recensioni

Links

Collegamenti utili


Partners

Realizzato da Telnext