Perché é giusto che la Germania sia egemone sui quaquaraquà sud-europei.

S.Mela 9/3/2013 rischiocalcolato.it

 

 Da moltissimi ambienti, con una malafede degna certamente di miglior causa, si innalza un crescendo di astioso risentimento verso il popolo ed il Governo tedesco reo, a lor dire, di aver tratto illeciti guadagni dall'adozione dell'euro, dal voler imporre austerity anti-keynesiane, e via cantando, ai poveracci che vivono nel sud dell'Europa.


 

I quali senza i tedeschi, sempre a lor dire, avrebbero potuto fare allegre svalutazioni competitive, incrementato ulteriormente i deficit, ovviamente trovando sempre qualcuno disposto a dar loro denaro sonante e frusciante in cambio di certificati di credito e buoni statali stampati con dovizia.

  Insomma, Portogallo, Spagna, Italia e Grecia avrebbero fiorenti economie e finanze se non fosse per quegli stramaledetti Tedeschi che impongono persino di ripagare i debiti contratti.


Non solo, i tedeschi starebbero tuttora lucrando sulle nostre miserie.


Cessata la farsa degli "gnomi di Zurigo", ve la ricordate quando ne parlava a profusione l'Unità e ne trattava anche l'allora solo onorevole Napolitano? Adesso anche la moda di additare a colpevoli di tutti i mali le "banche", regolarmente dimenticandosi che i loro cda sono di nomina politica, sta tramontando. Persino i più accaniti pidiessini non possono non prendere atto che tutta la dirigenza Montepaschi era piediessina doc, di nomina politica, strettamente sorvegliata dal politburo nazionale. Almeno quella sopravissuta, per il momento, si intende.


  Ma quali banche e banchieri, se i loro cda sono di nomina politica?

  Adesso quei petitivi mocciosi frignanti degli italiani incolpano di tutto i tedeschi: é l'ultima moda.


Tedeschi, causa efficiente di tutti i mali, ivi compresa la podagra, la rogna, le eclissi di sole e le corna che le mogli fanno ai mariti troppo astiosi nei confronti dei nostri amici teutoni.


  Adesso spolveriamo un po' la memoria a tutti questi calunniatori cronici.


  Non certo per convincerli: non si convincono i collusi. Solo per mettere i puntini sulle i.


  Sappiamo bene che é impossibile argomentare con persone in malafede, che incolpano tutti tranne sé stessi.

  Riportiamo qui un pezzo uscito su Pagine di Difesa: correva l'anno di grazia 2006, 13 febbraio. A quell'epoca solo Roubini parlava di crisi prossima ventura e tutti lo deridevano come una stupidissima cassandra. Ma non era solo: gli teneva già compagnia il Governo tedesco e gran parte dell'opinione pubblica germanica. Era così comodo per i Piigs grufolarsi nel debito...




  Avete letto bene?


  Sì. Già nel 2006 in Germania la tredicesima di fine anno fu abolita completamente ai componenti del governo e dimezzata per funzionari, impiegati e pensionati. Ossia, 400mila funzionari e impiegati statali e i 700mila pensionati del pubblico impiego.


  E questo avvenne, ripetiamo, già nel 2006: dopo furono prese misure ancora più rigide. Non parliamo poi di cosa fecero a depressione incipiente.


  Ma la ricerca di tutti gli altri provvediementi presi li lasciamo per compito ai più volonterosi.


  Ma cosa ha fatto in proposito l'Italia? Su, non fate i timidi, ditemelo....

  Orbene.


  Cari concittadini italiani che additate i Tedeschi come causa dei vostri  mali.

  Sarete credibili quando avrete messo in pratica almeno questo provvedimento.

 

Fino al quel momento vi rimarrà addosso il marchio infamante dei quaquaraquà, intellettualmente disonesti e corrotti nell'animo.


Cerca nel sito

ContanteLibero.it

I più letti


Le perle


Appello

Per cambiare la politica

Eventi del Circolo

Il calendario

Sezione Video

Eventi del circolo

Premio La Torre

1996/2011

Selezione Libri

Recensioni

Links

Collegamenti utili


Partners

Realizzato da Telnext