'Se sei smart nel 21° secolo, vai in Asia'

Riecho 20/1/2013 economiaelibertà.com

 

Come abbiamo più volte ripetuto in questo blog la ricchezza e il potere stanno muovendosi dall'Occidente verso altre terre. Non mi riferisco solo alla ricchezza intesa come capitale finanziario, ma anche, e forse soprattutto, al capitale umano.


 

Un ambiente che sanziona il talento, la creazione, il successo allontana il talento e l'innovazione. Un sistema che fa pagare ai giovani il conto del banchetto consumato da un'altra generazione allontana i giovani. I giovani di talento sono dunque la categoria che più di tutte sta percorrendo la via della fuga.


L'Europa sta perdendo i suoi giovani migliori ):


Lo spostamento della ricchezza finanziaria e umana comporta uno spostamento dei centri di potere, che è un fenomeno ricorrente nella storia. Gli ultimi secoli sono stati caratterizzati dal legame tra ricchezza e potere e le terre occidentali: Europa occidentale e Stati Uniti.


La fortuna nostra e dei nostri genitori di aver vissuto in un occidente prospero ha la sua causa prima nella rivoluzione industriale avvenuta in Gran Brategna. Il miracolo della creatività e dell'ingegno di persone che riescono, grazie ad un innovazione, a cambiare il destino di milioni di individui. James Watt ebbe un'intuizione che trasformò completamente il modo di produrre rendendolo più facile e più veloce. A beneficio di tutta la società.


Solo una società economicamente prospera potrà permettersi di sostenere una difesa militare, avanzare nelle scienze, splendere nell'arte e nella cultura, migliorare nella medicina e nella tecnologia ecc.


Ecco perché il benessere materiale è la base per una società ricca in ogni aspetto. Nelle parole di Jeffrey Tucker: "Tutto questo cosiddetto "materialismo" finisce quindi per alimentare una realtà immateriale, ci consente di provare gioia. Infatti sin dall'antichità poeti, filosofi e teologi ci descrivono le proprietà magiche che la musica può avere sulla civiltà.


 E' toccato però ai capitalisti rendere reali e universali i loro sogni".

Le società che riescono in questo processo sono quelle che si fondano su principi sani: risparmio, libertà economica, garanzia delle libertà individuali. Questi sono gli ingredienti per una prosperità di lungo termine.


E' facile comprendere quindi perché oggi l'occidente è in un declino inarrestabile: governi in bancarotta, sistema bancario insolvente, distruzione dei risparmi, incentivi alle spese e al consumo, ostacolo alla libera intrapresa con nuove tasse, nuove regole, nuovi controlli a ritmo quotidiano.


Al contrario l'Asia ha fatto propri negli ultimi decenni quei valori e quei principi che oggi danno i loro frutti: l'ascesa dell'Asia è inevitabile, come inevitabile è contemporaneamente il declino dell'occidente, come puntualizziamo nel nostro Free Report.

Jim Rogers è un famoso investitore che ama spesso ripetere: "If you were smart in the 18th century, you moved to France. If you were smart in the 19th century, you moved to England. If you were smart in the 20th century, you moved to the US. And if you're smart in the 21st century, you move to Asia."


Jim Rogers risiede attualmente a Singapore.


La fortuna che la tecnologia moderna ci regala è quella di aver la possibilità di muoverci nel mondo senza troppa fatica e costi. Questo potrà rendere meno difficile accettare di lasciare la propria terra.


L'internazionalizzazione del proprio stile di vita credo sia indispensabile per chi, soprattutto giovane, voglia sfruttare al massimo le occasioni e le opportunità offerte dal mondo di oggi e di domani.


Riecho
Editor EconomiaeLiberta.com


Cerca nel sito

ContanteLibero.it

I più letti


Le perle


Appello

Per cambiare la politica

Eventi del Circolo

Il calendario

Sezione Video

Eventi del circolo

Premio La Torre

1996/2011

Selezione Libri

Recensioni

Links

Collegamenti utili


Partners

Realizzato da Telnext