Grillo se la prende con la Camusso & Co: 'Eliminiamo i sindacati'

Chiara Sarra - Ven, 18/01/2013 - Il Giornale

 

Il comico genovese: "Voglio uno Stato con le palle. Le aziende devono essere di chi lavora"


"Voglio uno Stato con le palle, eliminiamo i sindacati che sono una struttura vecchia come i partiti.


Le aziende devono essere di chi lavora". A dirlo è Beppe Grillo durante un comizio a Brindisi.


Parlando delle prossime elezioni, il leader del MoVimento 5 Stelle ha inoltre aggiunto che "qualsiasi governo durerà sette otto mesi se non ci siamo noi. Se non andiamo noi al governo c'è il rischio che ci vadano gli estremisti di destra o di sinistra, noi andiamo con una penna a fare la nostra rivoluzione". Grillo ha assicurato che il suo movimento vuole "la democrazia: non abbiamo idee nè di destra nè di sinistra, ma idee e basta".


Il comico genovese ha anche spiegato il perché del suo impegno in politica: "Potevo starmene a casa mia, ma non me la sentivo di fare il pensionato a 65 anni mentre il mondo va allo sfacelo. Molti si chiedono chi me lo fa fare. Me lo fa fare un sogno". E ha ricordato: "Non sono un leader, noi non siamo un partito con un leader e non sono candidato"


Cerca nel sito

ContanteLibero.it

I più letti


Le perle


Appello

Per cambiare la politica

Eventi del Circolo

Il calendario

Sezione Video

Eventi del circolo

Premio La Torre

1996/2011

Selezione Libri

Recensioni

Links

Collegamenti utili


Partners

Realizzato da Telnext