CHI OGGI PREDICA INFLAZIONE, DOMANI RACCOGLIERA' MISERIA

20/5/2012 Di Matteo Corsini per movimentolibertario.com

Guido Salerno Aletta ha ribadito l'ovvio: "Servono riforme profonde. Primo, all'interno dell'Europa nessun Paese deve avere un avanzo commerciale strutturale, pena il ripetersi degli squilibri finanziari cui abbiamo assistito e che ancora incombono. Secondo, la Bce deve garantire, nel momento in cui un Paese rispetti i vincoli del fiscal compact, che il suo debito pubblico non possa costare più di quello pagato dal Paese più virtuoso, intervenendo automaticamente sul mercato primario e secondario. Terzo, i Paesi che hanno disavanzi energetici strutturali possono essere esonerati dal divieto di aiuti di Stato per tutti gli investimenti tecnologici volti ad affrancarli."

Anche io credo che servano riforme profonde. Ma qui finiscono i motivi per concordare con Aletta, perché ciò che lui ritiene necessario per risolvere la crisi in Europa sarebbe a mio parere deleterio.


Ecco le carte in regola................

20/5/2012 Da rischiocalcolato.it


Europa, la civiltÓ prima dei sacrifici

20/5/2012 Di Franco Cardini per ariannaeditrice.com

Che cos'è, insomma, l'Europa?  Lontano da qui, disseminata tra Bruxelles e Strasburgo, c'è una selva di  edifici in acciaio e cristallo, di uffici lussuosi, di sale da riunione e da conferenza; una pletora di dirigenti, di parlamentari, di funzionari, d'interpreti e di consulenti ben pagati, qualcuno strapagato; una Commissione Europea, un Consiglio d'Europa, un parlamento Europeo, ma nessun leader nel quale la gente possa identificarsi o col quale possa prendersela  se e quando le cose vanno male. C'è una Banca Centrale Europea che non è pubblica, quindi è in mano ai suoi anonimi o semianonimi azionisti: stampa euri e detta legge sui nostri bilanci e sulle nostre tasche. C'è una bandiera azzurra e stellata, bella ma àlgida, sulla quale non ha mai pianto nessuno, che non ha mai avvolto al bara di un ragazzo morto per difenderla, che quando sventola fa un bell'effetto ma non commuove. C'è un inno preso in prestito da Beethoven, bellissimo, ma le parole di Schiller che lo accompagnano quasi nessuno le conosce e comunque sarebbero inadatte a esser cantate: e nessuno ha mai pensato sul serio a scrivere un testo che potrebbe rappresentare i sentimenti collettivi di tutti i ventisette stati membri ed esser tradotto in tutte le loro lingue.

Un grande Papa tradito

20/5/2012 Di Antonio Socci da antoniosocci.com

Un prete infedele che trafuga documenti esplosivi dal Vaticano per consegnarli ad estranei, oltre le mura leonine. Essendo questo l'incipit del mio romanzo "I giorni della tempesta" mi sono sentito chiedere in questi giorni se ho preso spunto dalla cronaca. In realtà ho scritto la storia l'estate scorsa, quindi ben prima che - in autunno - iniziasse la valanga dei cosiddetti Vatileaks.

Non sono un indovino. L'idea mi era venuta semplicemente percependo certi scricchiolii nei sacri palazzi e un grave sfilacciamento generale della macchina di governo vaticana che faceva presagire esplosioni di guerre intestine.

Non potevo però immaginare che il crollo e l'inondazione sarebbero state di queste dimensioni. Infatti i documenti pubblicati nel libro di Gianluigi Nuzzi, "Sua Santità" sono un fatto inedito.

Se perfino le carte private di papa Benedetto XVI hanno potuto essere prelevate, fotocopiate, portate fuori dai sacri palazzi e passate per la pubblicazione a un giornalista, significa che nemmeno più la riservatezza del Santo Padre è protetta, che il Vaticano ormai sembra una macchina fuori controllo e che è scoppiata una guerra aperta senza precedenti, la quale finisce colpisce la Chiesa stessa.  


POLEMICA - Io vorrei che l'Italia non fosse subalterna a nessuno

20/5/2012 Di Massimo Fini

Monsignor Ernesto Galli della Loggia sul Corriere di domenica ci ha inflitto un'omelia per spiegarci che la Germania, nonostante la sua forza economica, non è adatta a guidare l'Europa. È difficile sintetizzare un'editoriale di Monsignore che la cede per prolissità solo a Eugenio Scalfari, comunque ci proverò. Secondo Monsignore la Germania è gretta, meschina, arida, incapace di sogni e "quando si addormenta la sera l'unico pensiero che può permettersi è quello sullo spread che l'attende l'indomani". Per la verità non mi pare che gli italiani siano meno adoratori del Quattrino, con la differenza che noi tendiamo a rubarlo, la classe dirigente tedesca a usarlo in funzione del bene comune. Ma lasciamo perdere.

La 12enne Victoria Grant spiega come funziona la frode bancaria

18/5/2012 Da Youtube.it

Ospite: Circa 6 settimane fa Victoria ha parlato davanti ad un gruppo di 600 persone ad una riunione del Rotary Club, e terrà il medesimo discorso a noi oggi; quella volta sono andato in giro dopo il suo discorso, sentito i commenti, ho parlato col padre e l'ho invitata qui... dunque abbiamo un ospite molto speciale... ecco, Victoria, vieni su... (SEGUE TRADUZIONE)


TRADUZIONE


Nigel Farage - In Europa prospettive di disordini di massa e persino di rIvoluzioni

19/5/2012 Da Youtube.it

Nigel Farage, leader dell' Independence Party UK, in un discorso al Parlamento Europeo 


La mia terra contagiata dall'orrore

20/5/2012 Di Marcello Veneziani per Il Giornale

Ma che c'entra? Che c'entrano due ragazze di sedici anni, che c'entrano le studentesse di un istituto professionale, che c'entra la scuola, che c'entrano i libri, che c'entra la Puglia? Di questi tempi la tensione sociale s'affetta col coltello,c'è il terrorismo anarchico e brigatista che riprende a colpire, ci sono gli assalti della disperazione a Equitalia e le minacce torve,c'è la follia del terrorista solitario e del gesto finale disperato, c'è il clima contagioso della Grecia, l'eco della primavera araba, perfino. C'è qualcosa di elettrico e di malefico nell'atmosfera, s'avverte che l'adrenalina è in circolo, l'aggressività è diffusa e virale, anche verso se stessi, l'aria di catastrofe si fa pesante già al solo ripeterlo, come un mantra a rovescio che moltiplica e contagia il male. E ci sono poi, nel regno della malavita, gli attentati e gli avvertimenti per il pizzo, per l'usura, per i racket violati, le violenze nelle abitazioni per rapina, la crudeltà dei tossici in astinenza, degli affamati, di chi proviene da mondi duri e disperati. Capitoli raccapriccianti ma a cui riesci a dare una spiegazione. Però poi, quando non te l'aspetti, scoppia un ordigno nei pressi di una scuola e rinvieni solo tracce di coincidenze simboliche: il nome della scuola, l'anniversario dell'assassinio di Falcone, la tappa della carovana antimafia attesa in quei paraggi, il premio della legalità all'istituto...

PERCH╚ RON PAUL HA GI└ VINTO

19/5/2012 di JACOPO CASTELLINI PER movimentolibertario.com

Minnesota, Tennessee, Iowa, South Carolina e Georgia. Questi sono i primi stati che si stanno preparando alla morte del dollaro e al collasso del governo federale. Come? Permettendo ai loro cittadini di utilizzare oro, argento o altri metalli preziosi come mezzo di pagamento e autorizzando la creazione di monete emesse dagli stati, alternative o complementari al greenback.

Infatti, "in caso di iperinflazione, depressione, od altre calamità economiche relative al crollo del Sistema della Federal Reserve...le finanze dello Stato e l'economia privata precipiterebbero nel caos", afferma Glen Bradley, deputato repubblicano del North Carolina e promotore, nel 2011, di una proposta di legge che introduce una moneta locale ancorata alla riserva aurea. Ma se il potere d'acquisto del dollaro Usa è in costante dimuzione a causa della politica inflazionistica della FED, quello di metalli preziosi come oro ed argento è in continuo aumento.

Mike Pitts, deputato repubblicano del South Carolina ha presentato una proposta di legge che permette di utilizzare qualsiasi moneta d'oro o d'argento (persino il Peso filippino o il Krugerrand sudafricano) come mezzo di pagamento, basandosi su peso e taglia. Pitts ritiene che la proposta (sostenuta da altri 12 deputati) possa arginare quella che definisce "una crisi economica di portata storica". Anche i deputati repubblicani dello Stato di Washington lo hanno seguito nel gennaio scorso, presentando una legge che rende legale l'utilizzo di monete auree ed argentee come forma di pagamento basata sul loro valore di mercato e anche in Idaho vi sono fermenti in questa direzione.


VENETO SPOON RIVER di Alessio Lasta - da 'L'ultima parola', RAIDUE

18/05/2012 da Youtube.it


Cerca nel sito

ContanteLibero.it

I pi¨ letti


Appello

Per cambiare la politica

Eventi del Circolo

Il calendario

Sezione Video

Eventi del circolo

Premio La Torre

1996/2011

Selezione Libri

Recensioni

Links

Collegamenti utili


Partners

Realizzato da Telnext