Oscar Giannino fonda un partito?

Domenico Ferrara - Sab, 28/07/2012 -per il Giornale

 Su sei quotidiani, oggi viene pubblicato un manifesto con tanto di dieci proposte per riformare l'Italia, soprattutto in materia economica. Ma non solo. Dieci proposte per "una nuova forza politica"


Le premesse ci sono tutte. E le intenzioni anche. Oscar Giannino, nonostante abbia più volte sorriso al malpensante che insinuava una sua discesa in politica, pare fare sul serio. Lo dimostra un appello pubblicato oggi su sei quotidiani (Mattino, Messaggero, Fatto Quotidiano, Foglio, Gazzettino e Sole 24 Ore) e sul sito internet fermareildeclino.it. 


Un manifesto con tanto di dieci proposte per riforma l'Italia, soprattutto in materia economica.


VIGNETTE DAL WEB

luglio 2012


IDA MAGLI SEI TUTTI NOI!

27/7/2012 Andrea Morigi per 'Libero' - dagospia.com

- "MACCHÈ PROFESSORE, MONTI HA INSEGNATO A TRENTO NEL '69, CHE È UGUALE ALLA LAUREA DEL TROTA IN ALBANIA" - "IL CRAC DELL'EURO L'AVEVO ANNUNCIATO NEL '96: È UN GOLPE PER LEVARE POTERE AI POPOLI E CONSEGNARLO A BUROCRATI E BANCHIERI EUROPEI. A OGNI CRISI, CHIEDONO "PIÙ EUROPA". MA IL PROBLEMA È CHE LA MONETA NON PUÒ ESSERE SGANCIATA DA UNO STATO. E LA BCE È UNA BANCA FASULLA"...

L'altra faccia della medaglia

Marcello Veneziani - Ven, 27/07/2012 PER iL GIORNALE

 Quest'Olimpiade non s'ha da fare. A che titolo, soprattutto noi euro­pei, usiamo un marchio greco, anzi un brand, come le Olimpiadi mentre lascia­mo che la Grecia crepi di debiti?


Con che faccia mettiamo in gara le nazioni, i loro inni, i loro medaglieri e le loro bandiere dopo che le abbiamo rubato ogni bricio­lo di sovranità e dignità? E con che stoma­co traffichiamo in oro per premiare i cam­pioni, se la riserva aurea non conta più nulla e gli olimpionici dovrebbero esse­re premiati con titoli di borsa? A che pro gli arbitri di gara se ci sono le agenzie di rating a giudicare il mondo? E Monti che va a fare se era contro le Olim­piadi in Italia ed è un antisportivo accla­rato? È come mandare a rappresentarci uno esonerato dalla ginnastica. 

Trovo infine miserabile che la crisi mondiale abbia trovato un capro espia­torio in una ragazza greca campiones­sa di salto triplo negli under 23, che ha fatto una battutina fessa su Twitter ed è stata cacciata dalle Olimpiadi per razzi­smo.


La Rivolta di Atlante: Resistere, Resistere, Resistere

26 luglio 2012 Di FunnyKing

 L'odore del sangue dei parassiti è sempre più forte, la base imponibile "vera" quella generata dalle partite IVA e dall'impresa privata ogni giorno che passa diminuisce lasciando senza linfa vitale milioni di donne e uomini italiani che hanno scelto di vivere sulle spalle altrui. Amiche, amici, produttori di ricchezza è ora di Resistere, consumate il minimo indispensabile, risparmiate il massimo possibile avendo cura di tesaurizzare fuori dal sistema bancario, mantenete l'attività al minimo indispensabile per ripartire quando le condizioni torneranno favorevoli per VOI, delocalizzate risparmi, attività produttive, cervelli. Lasciateli soli, lasciateli  morire.

Christine Lagarde: Il Rischio Più Grande Per L'Economia Mondiale è il DEBITO/DEFICIT USA

26 luglio 2012 Di FunnyKing da rischiocalcolato.it

La vendetta è un piatto che si gusta freddo e Christine Lagarde è anzitutto francese come lo è il defenestrato Strauss kahn.

Dunque ecco qui, per il presidente dell'FMI (mica pizza e fichi, ne un'agenzia di rating) il pericolo più grande per l'economia mondiale è rappresentato dal debito e dal deficit degli Stati Uniti.

Sono parzialmente d'accordo con la Lagarde.

In realtà il debito e il deficit degli Stati Uniti sono un pericolo per il mondo, non per la sua economia. La baracca americana si regge esclusivamente sul presupposto che abbastanza paesi utilizzino il dollaro negli scambi internazionali, in modo da potere stampare a piacimento senza quasi effetti inflazionistici (spalmando gli effetti sul mondo).


5 ingredienti raffinati di uso comune che ci stanno avvelenando

27/7/2012 Da www.cadoinpiedi.it

5 ingredienti che possono avere conseguenze negative per la nostra salute


Gli alimenti confezionati e di produzione industriale, spesso eccessivamente ricchi di sale, zucchero e grassi, sono i cibi ritenuti maggiormente dannosi per la salute. Ecco un elenco di questi:

1) Zucchero bianco

Lo zucchero raffinato è tra i maggiori imputati dell'insorgere di quelle che vengono definite malattie del benessere: diabete, obesità, problemi legati al metabolismo, ipertensione, danni a livello del fegato. Secondo studi recenti lo zucchero raffinato sarebbe da considerare tra le cause che ogni anno provocano la morte di 35 milioni di persone, con particolare riferimento al diabete ed alle malattie cardiocircolatorie. Subisce procedimenti di raffinazione che comprendono l'impiego di calce, zolfo e carbone animale, oltre che di coloranti utilizzati per eliminarne i riflessi giallognoli. Lo zucchero risulta in questo modo impoverito sia dei minerali che delle proteine presenti nelle materie prime di partenza. Anche lo zucchero greggio viene trattato con zolfo, ma in seguito non subisce processi di decolorazione.


Parma e la movida selvaggia

27/7/2012 da beppegrillo.it

"Ogni notte fuori dai locali milanesi della movida risse, accoltellamenti, aggressioni ai residenti, spaccio di droga, siringhe infette abbandonate nei portoni. Milano, capitale della 'ndrangheta, dello sballo e del chupito: la movida è diventato un fenomeno delinquenziale, ma la lobby dei localari ha decretato che il chupito e gli alcolici debbano essere l'unico motore enonomico della città. E intanto, un'anziana del centro è morta quest'anno, vittima dello stress per movida. I vigili urbani non servono quando le strade sono invase da migliaia di ubriachi, grazie alla apertura continua di chioschi-bar, piccoli bugigattoli che vendono tutta notte superalcolici, gestiti spesso da pregiudicati. A Parma, invece il sindaco Pizzarotti ha presentato subito un'ordinanza per vietare dopo le ore 21 la vendita e la somministrazione di alcolici fuori dai locali, come succede in tutte le città del mondo.

I tedeschi a Marchionne: 'Dimettiti e vendi meglio!'

27/7/20121 di Michele Azzu - www.isoladeicassintegrati.com

E noi stronzi che pensavamo di essere gli unici, coi lavoratori e la Fiom, a pensare ancora che Marchionne dovesse dimettersi. Invece spunta fuori che la Volkswagen, nella persona di Stephan Gruehse responsabile della comunicazione, abbia affermato: "Marchionne è insopportabile come presidente dell'Acea, gli chiediamo di dimettersi". L'Acea è l'associazione dei produttori di auto europei, e l'accusa tedesca viene dopo le affermazioni dell'a.d. Fiat all'Herald Tribune in cui afferma che la politica di sconti aggressivi condotta da Volkswagen è: "Un bagno di sangue".

Ecco, se io fossi la Volkswagen, e il presidente dell'associazione degli automobilistici europei (a.d. di una casa concorrente), di cui faccio parte, facesse un'affermazione del genere... avrei tutte le ragioni per incazzarmi. D'altra parte i tedeschi la comunicazione la sanno fare. Ti dicono che non accetteranno gli Eurobond e non li accettano, ti dicono di dimetterti e tu ti dimetti.


FALLISCE L'EUROPA PERCHE' HA VENDUTO L'ANIMA

27/7/2012 Di Antonio Socci per Libero

Era il giugno 1988, mancavano solo pochi mesi al crollo definitivo dell'Impero sovietico, ma già c'erano tutti i segni del fallimento del terribile esperimento comunista.

A un convegno a Leningrado il cardinale Carlo Maria Martini disse: ogni volta che "si è rifiutato Dio, se ne è perso o sminuito il senso o lo si è presentato in modo scorretto, ci si è incamminati verso forme più o meno larvate di decadenza dell'uomo e della stessa convivenza sociale".

Il comunismo era stato imposto proprio con questa certezza: l'eliminazione di Dio come premessa per il regno dell'umanità, del benessere e della felicità.


Sappiamo com'è andata a finire. Cancellato Dio è stato distrutto l'uomo. Perché "se Dio non c'è tutto è permesso" (Dostoevskij).


Cerca nel sito

ContanteLibero.it

I più letti


Appello

Per cambiare la politica

Eventi del Circolo

Il calendario

Sezione Video

Eventi del circolo

Premio La Torre

1996/2011

Selezione Libri

Recensioni

Links

Collegamenti utili


Partners

Realizzato da Telnext