Di Pietro conosce l'ESM?

30/4/2012 Da ResetRadio

Incredibile.
Una ex dirigente del partito, Lidia Undiemi, lascia l'IDV con una lettera pubblica  per la complicità del partito con il governo Monti nella ratifica di trattati che rischiano di mettere in ginocchio la nazione in favore dei poteri finanziari e lui nemmeno sa di cosa si tratta facendo lo scarica barile con Orlando.


E ci dicevano

30/4/2012 Di Maurizio Blondet per rischiocalcolato

Vi ricordate? Dal 2008 ce lo hanno assicurato   tutti:  presidenti Usa e governanti  sciolti e a pacchetti,  cattedratici di economia, banchieri, economisti da talk show e giornalisti  del settore: "Tranquilli, è arrivata la recessione, ma non saà come il ‘29".

Ebbene: bisogna ammetterlo,  avevano ragione.  E' enormemente peggio che nel 1929.  Basti compulsare la seguente tabella:


LA CRISI STA TRASFORMATO L'ITALIA IN UN CIMITERO

1/5/012 Dagospia.com

LA CRISI STA TRASFORMATO L'ITALIA IN UN CIMITERO- A ROMA, ALLA MENSA DEI POVERI, UN DISPERATO NON TROVA POSTO E ACCOLTELLA DUE PERSONE ("AVEVO FAME") - A BRINDISI UNA BANDA DI RAPINATORI GAMBIZZA UN ANZIANO: IN CASA NON AVEVA NULLA - LICENZIATO, UN PORTIERE SI IMPICCA A NAPOLI - IN SARDEGNA NON POTEVA PIÙ FAR LAVORARE I DUE FIGLI NELLA SUA AZIENDA EDILE, COSÌ UN PICCOLO IMPRENDITORE SI È UCCISO CON UN COLPO DI PISTOLA...

L'uomo che arringa la piazza deserta

30/4/2012 dA linkiesta.it

A Catanzaro il comizio si fa così- Video

Per fare un comizio politico, il pubblico non serve. Ce lo insegna Francesco Nocera, 63enne «riparatore di macchine per cucire» candidato alle prossime amministrative nella lista "Per Catanzaro" a sostegno dell'ex sindaco Sergio Abramo. Un video caricato su You Tube documenta una sua arringa del 28 aprile scorso in una piazza, vuota, della città. Nessuno si ferma ad ascoltarlo, qualcuno addirittura gli dà le spalle e i bambini si rincorrono, ma l'«oratore senza pubblico» continua il suo discorso come se niente fosse.



DE-CAMERON

30/4/2012 Da Dagospia.com

DE-CAMERON
 - LA COMMEDIA UMANA DI DAVID CAMERON, SEMPRE PIÙ VICINO ALLA SUA FINE POLITICA - L'OPPOSIZIONE LO ATTACCA PER LA DISASTROSA SITUAZIONE ECONOMICA INGLESE (LA PEGGIORE RECESSIONE DAL 1930 E 3 MLN DI DISOCCUPATI), DAL FRONTE INTERNO LO ACCUSANO: HA TASSATO GLI ANZIANI, LE ORGANIZZAZIONI DI BENEFICENZA E I PASTI CALDI TAKE AWAY, MA NON I RICCHI - E ORA CI SI METTE PURE LO SQUALO MURDOCH, CHE POTREBBE AFFONDARLO...

GEORGE SOROS E IL GOLPE PATRIOTTICO DELLA BUNDESBANK

30/4/2012 Da comedonchiosciotte.org

DI AMBROSE EVANS-PRITCHARD
blogs.telegraph.co.uk
Nella sua ultima intervista a Le Monde ha detto che se fosse ancora un investitore attivo, oggi avrebbe "scommesso contro l'Euro", almeno finché non avvenga un cambiamento nella leadership o nelle politiche europee.

TREMONTI, IL SOCIALISTA TRAVESTITO CHE VUOL DARE LEZIONI

30/4/2012 di MATTEO CORSINI per movimentolibertario.com

"Fare un grande piano di opere pubbliche che in Europa si chiama eurobond è la stessa politica fatta dal presidente statunitense Roosevelt lo scorso secolo dopo la grande crisi del '29. Si fecero leggi che vietavano alle banche di speculare, furono vietati i derivati e si fece un grande piano di opere pubbliche inteso come bene comune e non profitto individuale e basta." (G. Tremonti)

Così parlò Giulio Tremonti all'ennesima presentazione della sua ultima fatica letteraria, dal titolo "Uscita di sicurezza". Con la parola magica "eurobond", Tremonti crede probabilmente che tutti i problemi dell'Eurozona, e in particolare dei suoi membri dai bilanci più sgangherati, possano essere risolti.


Tremonti: Rigore? C'e' un buco da 20 miliardi

30/4/2012 Da Rainews24

"Il rigore? Vedo una situazione molto difficile per il nostro Paese. C'e' un buco da 20 miliardi di euro da sanare". Intervistato dal Corriere della Sera, l'ex ministro dell'Economia Giulio Tremonti rimprovera al governo di aver scelto solo tasse e aumenti''.


''La manovra - sostiene - e' squilibrata. Bisognava spostare i prelievi dalle persone alle cose, riducendo un welfare generoso anche con i ricchi". Tremonti si mostra critico sulla spending review.


 "Il governo in sei mesi ha prodotto solo un documento che di numeri contiene solo quello delle pagine", afferma.


Simone Weil, la bruttina non stagionata

30/4/2012 Di Marcello Veneziani per il Giornale

Uccello senza corpo, piegato su se stesso, in una mantellina nera, gli scarponi neri pesanti; silenziosa, straniera e indagatrice, seduta in disparte, brutta a prima vista, almeno da adulta; il corpo assente, devastata dalla miopia, con gli occhi protesi a osservare il mondo da siderale distanza e acuta prossimità, avevi l'impressione di trovarti davanti ad un corpo estraneo, forse maledetto, e così poco umano.  Vedo Simone Weil nelle sue rare foto e poi attraverso gli occhi di un poeta che la conobbe, Jean Tortel, e noto che il suo aspetto tradiva il suo pensiero: così sgraziato il primo, così pieno di grazia il secondo...

SACCHEGGIO DI STATO

30/4/2012 DI GIACOMO GABELLINI per movimentolibertario.com

Non appena il capo dello Stato Giorgio Napolitano ebbe incaricato Mario Monti di formare il governo, Barack Obama telefonò immediatamente al nuovo inquilino di Palazzo Chigi per sbrigare i soliti convenevoli e, soprattutto, per caldeggiare la nomina a ministri di due personaggi strettamente collegati alle strutture atlantiche, ovvero il presidente del Comitato Militare della NATO, l'ammiraglio Giampaolo Di Paola e l'ambasciatore italiano negli Stati Uniti Giulio Terzi di Sant'Agata.

In seguito, quando Monti ufficializzò la nomina di Di Paola come ministro della Difesa e di Giulio Terzi come ministro degli Esteri accogliendo le "raccomandazioni" di Obama, apparve immediatamente chiara la linea che avrebbe seguito il governo dei tecnici insediatosi a "furor di mercati".


Cerca nel sito

ContanteLibero.it

I pi¨ letti


Appello

Per cambiare la politica

Eventi del Circolo

Il calendario

Sezione Video

Eventi del circolo

Premio La Torre

1996/2011

Selezione Libri

Recensioni

Links

Collegamenti utili


Partners

Realizzato da Telnext