Balasso economista del governo

Tratto da Youtube.com


Socci: Monti ha abolito Dio e anche il popolo italiano

05/03/2012 Di Antonio Socci per Libero www.antoniosocci.it

Salva-Italia: il governo dà l'ok alle aperture domenicali dei negozi. Così si cancellano i riti sociali e si puniscono i lavoratori più deboli.

onte Mario è una collinetta che sovrasta il Vaticano. Non vorrei che Monti Mario pretendesse di sovrastare Dio stesso, spazzando via, con un codicillo, quattromila anni di civiltà giudaico-cristiana (e pure islamica) imperniata sul giorno del Signore, «Dies Dominicus». Comandamento divino, nel Decalogo di Mosè, che è diventato il ritmo della civiltà anche laica, dappertutto. Perfino in Cina. Il codicillo del governo che «abolisce» Dio (o meglio abolisce il diritto di Dio che è stato il primo embrione dei diritti dell'uomo, come vedremo) è l'articolo 31 del «decreto salva Italia». Dove praticamente si decide che dovunque si possono aprire tutti gli esercizi commerciali 7 giorni su 7 e 24 ore al giorno. Norma che finirà per allargarsi anche all'industria nella quale già è presente questa spinta. Dunque produrre, vendere e comprare a ciclo continuo. Senza più distinzione fra giorni feriali e festivi (Natale compreso), fra giorno e notte, fra mattina e sera.


Mercati finanziari: chi comanda veramente?

01/03/2012 di Alfonso Tour per www.ticinonews.ch

Come funzionano i mercati finanziari? Chi sono i protagonisti? La speculazione ha un nome e un volto?

In questi tempi di crisi i mercati si sono sostituiti ai Parlamenti e soprattutto all'elettorato nel decretare la fine di un Governo e nell'imporre importanti scelte politiche. Ci si può dunque interrogare su chi siano effettivamente questi mercati e come mai siano riusciti ad assumere questo ruolo chiave. Ma soprattutto ci si può chiedere: chi comanda veramente?


Ron Paul, la novità delle elezioni Usa - INTERVISTA A CARLO LOTTIERI

Di Stefano Magli per www.opinione.it

Nuovo libertario o vecchio razzista? La candidatura alla presidenza di Ron Paul divide gli americani, alle prese con i primi voti, in Iowa, delle elezioni interne al Partito Repubblicano. Per il professor Carlo Lottieri, libertario italiano, non ci sono dubbi: Paul non è razzista e se dovesse diventare presidente "L'America tornerebbe a essere l'America: una terra di libertà e di speranze per quanti non credono che la violenza sia un metodo civile, rigettano ogni forma di socialismo, coercizione e tassazione".

Partita la stagione elettorale negli Usa con il caucus dell'Iowa, avanza la prima anomalia. Il candidato oggetto di odio e amore in America è il libertario Ron Paul. I suoi rivali additano la sua vecchia newsletter, carica di rancori e sfumature razziste. Ma il 67% dell'elettorato di Ron Paul è costituito da giovani under-35 repubblicani, che lo vedono come il candidato ideale per liberarsi del vecchio establishment e fare una nuova rivoluzione libertaria.

Ha costruito mezzo mondo ora si dedica a una cantina

04/03/2012 Di Stefano Lorenzetto per Il Giornale

È il vino la passione segreta di Paolo Pizzarotti, il signor Grandi Opere che ha firmato dagli shelter per gli euromissili di Comiso al castello di Eurodisney


Dopo aver costruito per gli altri, in tutto il mondo, case, scuole, ospedali, fabbriche, autostrade, gallerie, ponti, viadotti, passanti, aeroporti civili e militari, stazioni ferroviarie, linee ad alta velocità, metropolitane, tranvie, dighe, acquedotti, centrali idroelettriche e nucleari, impianti fotovoltaici, quartieri fieristici, parcheggi, reti fognarie, carceri, caserme, basi missilistiche, centri commerciali, supermercati, parchi di divertimento e persino il castello della Bella Addormentata che a Parigi è diventato il simbolo di Disneyland, Paolo Pizzarotti ha finalmente edificato un giocattolo tutto per sé ai piedi della Cisa, sui contrafforti appenninici di Ozzano Taro che separano l'Emilia dalla Toscana, quelli che il frate francescano Salimbene de Adam da Parma, nelle sue cronache duecentesche, chiamava «li monti de le vigne», lungo la Via Francigena, dove suo padre Pietro nel 1963 s'era comprato una villa del Settecento che non ha mai fatto in tempo ad abitare.


Riforma elettorale, accordo sul sistema tedesco. Sbarramento al 5%

05/03/2012 di Maria Teresa Meli per il 'Corriere della Sera' www.corriereweb.ne

Pd, Pdl e Terzo polo hanno trovato l'accordo sulla riforma elettorale, ma "l'intesa verrà ufficializzata solo dopo le elezioni amministrative". Lo scrive Maria Teresa Meli sul Corriere della Sera. Accordo raggiunto sul sistema tedesco, con un premio per i partiti più grandi, un bonus all'11 ispirato alle norme spagnole.
Il Pd, il Pdl e il Terzo Polo sono alleati nel sostenere il governo Monti, chi più apertamente chi meno, discutono di una possibile ‘grande coalizione' da presentare alle prossime elezioni, e trattano sulle riforme istituzionali e soprattutto sulla legge elettorale.
I tre partiti hanno raggiunto un accordo su "un sistema di tipo tedesco, con lo sbarramento al 5%" con alcuni correttivi ‘alla spagnola' per contrastare la frammentazione dei partiti. La novità più clamorosa, una vera svolta rispetto alla seconda Repubblica, riguarda il premio di maggioranza che scomparirebbe, con il maggioritario.

L'Ultima Parola - TAV sì, TAV no... ma il Paese vuole sapere PERCHE'!

Il dibattito molto acceso sulla TAV a L'Ultima Parola


Giornalista Danese a Monti: ma non ci state prendendo in giro?

Tratto da /www.tzetze.it


Perché la Cina costruisce queste strutture gigantesche nel bel mezzo del deserto?

Tratto da aurorasito.wordpress.com

(Fonti: gizmodo.com e Jesus Diaz) - Questo è pazzesco. Nuove foto sono apparse su Google Maps che mostrano strutture titaniche non identificate nel bel mezzo del deserto cinese. Il primo è una rete intricata di quello che sembrano essere enormi strisce metalliche. Si tratta di un esperimento militare?


Bruciare i libri: intolleranza o libertà?

02/03/2012 Di Franco Cardini per www.identitaeuropea.org/

Da che mondo è mondo, càpita che si brucino i libri, così come càpita che si mutilino o si abbattano le statue. Qualcuno ha pure bruciato la biblioteca di Alessandria, anche se quella che sia stato un conquistatore musulmano è una leggenda. Durante il medioevo, i libri venivano talvolta sottoposti al "Giudizio di Dio", al pari degli uomini: e si narra, ad esempio in un miracolo di san Domenico, che durante una disputa fra lui e gli eretici ci si affidò a un'ordalìa gettando nel fuoco sia il Vangelo, sia i libri dei suoi avversari: il primo rimase ovviamente illeso, gli altri finirono in una fiammata..

Cerca nel sito

ContanteLibero.it

I più letti


Appello

Per cambiare la politica

Eventi del Circolo

Il calendario

Sezione Video

Eventi del circolo

Premio La Torre

1996/2011

Selezione Libri

Recensioni

Links

Collegamenti utili


Partners

Realizzato da Telnext