Gnocchi fritti a Parma

21/5/2012 da beppegrillo.it

Il non morto (*) (ma quasi) di un partito mai nato Bersani ha detto di aver "non vinto" a Parma, Comacchio e Mira. Lo ha spiegato con parole incontrovertibili: "Abbiamo non vinto perché lì erano governati dal centrodestra". Chiaro? C'è forse bisogno di spiegazioni? Chiamate un'ambulanza per un TSO.

Piccolo Vademecum per Sopravvivere alla Bancarotta (eventuale...?...)

21/5/2012 Di FunnyKing per rischiocalcolato.it

Nota: aggiunto estinzione del Mutuo o altri debiti.

Ammettiamo pure che, per un qualche miracolo, l'Italia abbia ancora la possibilità di non subire una qualche forma di choc creditizio o monetario. Resta il fatto che esiste una probabilità non trascurabile che il sistema economico, finanziario e bancario italiano collassi su se stesso riducendo o vaporizzando, in termini reali,  i risparmi di una vita.

La domanda che ciascuno dovrebbe farsi è: posso permettermi di rischiare?  Bassa o alta che sia la probabilità di una forma di default è razionale rimanervi completamente esposti?


1- LA POLITICA FA LE PENTOLE MA NON I COPERCHI

21/5/2012 DAGOSPIA.COM (IL FATTO)

GLI ELETTORI, TENUTI A DEBITA DISTANZA DALLE URNE NAZIONALI, SI SON FATTI VIVI ALLE AMMINISTRATIVE, E NEI TRE MAGGIORI COMUNI VINCE IL CANDIDATO PIÙ LONTANO DALLA MAGGIORANZA ABC CHE TIENE IN PIEDI IL GOVERNO: PIZZAROTTI (M5S) A PARMA, ORLANDO (IDV) A PALERMO, DORIA (SEL) A GENOVA - 2- NEMMENO IL RITORNO DEL TERRORISMO E DELLO STRAGISMO LI HANNO SPAVENTATI, INDUCENDOLI A STRINGERSI ATTORNO ALLA PARTITOCRAZIA PER SOLIDARIETÀ NAZIONALE - 3- LA FINE DEL CAINANO COINCIDE CON LA FINE DEL PDL, LA FINE DI BOSSI COINCIDE CON LA FINE DELLA LEGA, MA CHI LI HA ACCOMPAGNATI E TENUTI IN VITA CON FINTE OPPOSIZIONI PUÒ SOGNARSI DI PRENDERNE IL POSTO. PDL, PD E UDC SONO PARTITI COMPLEMENTARI CHE SI TENEVANO IN PIEDI A VICENDA: QUANDO CADE UNO, CADONO ANCHE GLI ALTRI DUE -

Prosegue la marcia Funebre della Spagna. Banche: Depositi -4.2% a/a, sofferenze +8.37%. Occhio alla Bce!!

21/5/2012 Di Sndro Mela per rischiocalcolato.it

Le notizie sono secche. I depositi bancari spagnoli sono calati del -4.2% a/a mentre le sofferenze sono salite ad un buon +8.37%, ossia 147.96 miliardi di euro.

Le preoccupazioni per la vulnerabilità della Spagna hanno già causato l'allarme di una fuga - smentita - di clienti dalla banca spagnola Bankia. Così venerdì scorso i clienti britannici hanno prelevato circa 200 milioni di sterline dalla filiale britannica della spagnola Santander (ma i ritiri rappresentano solo lo 0,2% dei depositi di Santander UK).


Archeologo israeliano: il Santo Sepolcro Ŕ autentico

21/5/2012 di Giorgio Bernardelli per Avvenire

 È l'artefice degli scavi che hanno portato all'apertura dei tunnel archeologici nell'area adiacente al Monte del tempio a Gerusalemme. Ed è uno dei più profondi conoscitori della Gerusalemme delle Scritture. Ci sarà anche l'archeologo israeliano Dan Bahat quest'anno tra i relatori al Festival biblico di Vicenza (giovedì 24 maggio, ore 17), che per la prima volta propone un focus sulle terre bibliche e sulle più recenti scoperte dal titolo «Linfa dell'ulivo».

Professor Dan Bahat, che cosa ha dato in più alla conoscenza della Bibbia la grande stagione degli scavi a Gerusalemme, tuttora in corso?

«Rispetto all'Antico Testamento la nostra conoscenza di Gerusalemme è cambiata totalmente con gli scavi nella collina della città di Davide, dove abbiamo trovato numerosi reperti sulla distruzione del 586 a.C., quella di Nabucodonosor. Soprattutto abbiamo scoperto i confini della città di allora, che non conoscevamo molto bene. Sapevamo che nell'VIII secolo a.C. il re Giosia aveva ingrandito la città, ma a Nord non sapevamo di quanto».

Azioni Facebook: Il Pacco del Secolo

21/5/2012 Da rischiocalcolato.it

E trallalero trallallà, chi ha comprato FB... se lo terrà (non vi dico dove)

 

Articolo originale del 7 Maggio 2012


Mi stropiccio gli occhi, non posso credere che il "mercato" stia per comprare Facebook a queste ridicole condizioni.

Vi faccio una domanda: Voi comprereste una società valutata 106 volte gli utili e 26 volte il fatturato?


La Marcia su Roma? Servý a Mussolini per rassicurare l'Italia

21/5/2012 Di Marcello Veneziani per Il Giornale

Novanta anni fa il Pnf andava al potere. Né colpo di Stato, né insurrezione, né crisi parlamentare. I fatti del '22 riportarono all'ordine un Paese indisciplinatodi


Ma cosa sarebbe accaduto se il Re avesse firmato lo stato d'assedio e avesse impedito la Marcia su Roma? Ci sarebbe stata la guerra civile, i rossi sarebbero accorsi a dar manforte ai militi che fino al giorno prima sputavano o si sarebbero alleati ai fascisti? Non ci sarebbe stato il fascismo? Domande di patafisica che mi ponevo l'altro giorno a Gorizia, parlando della Marcia su Roma novant'anni dopo, al Festival «èStoria».

Cosa fu la Marcia su Roma? Una controrivoluzione preventiva, come scrisse l'anarchico Luigi Fabbri e dissero i comunisti? Un colpo di stato, come scrisse Missiroli? Una crisi parlamentare con salutare soluzione extraparlamentare, come pensò Croce? Una rivoluzione indolore, senza vittime e senza caos, come poi disse il Re? Un'insurrezione che poi diventò regime, come scrisse Mussolini? Una rivolta solo minacciata, una parata con prova simulata di rivoluzione? Sul piano dei fatti la Marcia su Roma fu tutto questo.


Parma: hanno vinto i cittadini

21/5/2012 Da Youtube

Grillo commenta il risultato di Parma


DALL'ARCHIVIO - PerchÚ l'Occidente merita di morire

ANNO 2005 Di Maurizio Blondet

  Si apprende che l'occupante americano ha finanziato nell'Iraq occupato una campagna anti-fumo (1).
Pubblicità televisiva e pacchetti con le note scritte «Il fumo uccide», «Fumare in gravidanza nuoce al bambino»: nel Paese che gli americani hanno coperto di uranio impoverito, che fa nascere feti mostruosi, e ammalare di cancri plurimi famiglie intere.
E dove la truppaglia americana ammazza a casaccio ai posti di blocco, violenta ragazzine in casa, incarcera e tortura in massa, arbitrariamente; dove migliaia di esseri umani vengono trucidati da indecifrabili attentati e milizie private, da una violenza che l'occupante avrebbe il dovere di sedare, e che non vuole controllare affatto.
La notizia non vuole far ridere; al contrario, segnala il parodistico, il grottesco -ossia  il satanico - che reca con sé la civiltà occidentale terminale.
Nessun Oriente è stato mai pari a questo Occidente in ipocrisia omicida.


19 Maggio 2012 Preghiera

19/5/2012 Di Camillo Langone per il Foglio

Buttarlo o non buttarlo, questo è il dilemma. La libreria è piena come un uovo e i 2,5 centimetri di "Gomorra" mi farebbero gioco, al suo posto potrei metterci due libri piccoli o uno grosso però di autore che non va in giro a querelare il prossimo. Rimango sempre stupefatto quando scrittori ricchi e famosi querelano giornalisti sconosciuti e squattrinati, come quando Busi querelò me o adesso che Saviano ha querelato il Corriere del Mezzogiorno (chiedere 4,7 milioni di euri a un giornale significa, nel caso la richiesta venga accolta, buttare sulla strada un mucchio di gente). Quando uno scrittore, che vive di libertà di espressione, aggredisce la libertà di espressione altrui commette un'ingiustizia e insieme un'idiozia, perché così facendo si dimette da scrittore.


 Chiedendo alle carte degli avvocati di ottenergli ragione afferma l'incapacità di ottenerla con le proprie pagine: è una dichiarazione di sfiducia nella letteratura. E se non ci crede lui, nei suoi libri, dovrei crederci io? Sciolgo il dubbio amletico: butto.


Cerca nel sito

ContanteLibero.it

I pi¨ letti


Appello

Per cambiare la politica

Eventi del Circolo

Il calendario

Sezione Video

Eventi del circolo

Premio La Torre

1996/2011

Selezione Libri

Recensioni

Links

Collegamenti utili


Partners

Realizzato da Telnext