Le 'minoranze virtuose'? Una leggenda da salotto

Marcello Veneziani- Lun, 23/07/2012

 Panarari e Motta elogiano le élite (azioniste e liberalsocialiste) che avrebbero potuto rendere migliore l'Italia. Ma spesso gli "illuminati" al potere falliscono

A h, se avessero vinto le minoranze, avremmo avuto un'Italia migliore. C'è sempre un'Italia giusta, illuminata e minore da rimpiangere, sconfitta dall'Italia popolare, oscurantista e grezza. È questo il racconto dominante nella cultura del nostro Paese. I migliori persero, non furono capiti, furono sopraffatti dalle plebi e dai loro tribuni populisti. Il riferimento si snoda lungo i secoli e riguarda gli eretici, le sette, i giacobini, gli utopisti, gli azionisti e i liberalsocialisti, gli anticlericali e i radical. Un pamphlet di Massimiliano Panarari e Franco Motta, Elogio delle minoranze (Marsilio, pagg.

220, euro 12), dà voce a quest'antica lagnanza e riunisce le sparse membra delle minoranze virtuose in un solo percorso di elogio e rimpianto. Il sottotitolo eloquente è Le occasioni mancate dell'Italia.


Fate presto

Vittorio Feltri 24/07/2012 per il giornale

 Non c'è tempo da perdere in discussioni accademiche. Occorre fare qualco­sa, subito, prima che la frana ci tra­volga
               

Il nostro titolo di oggi è una esorta­zione rivolta a chiunque abbia qual­che responsabilità nella gestione della cosa pubblica. Esortazione identica a quella che Il Sole 24Ore , il10no­vembre dello scorso anno, sintetizzò pro­prio così in prima pagina: «Fate presto». Il quotidiano confindustriale, considerata la drammatica realtà del momento (spread in volo verticale e Borse giù a pic­co), auspicava che la politica si desse una mossa in modo che l'Italia reagisse con vi­gore all'acuirsi della crisi.


Borse in perdita, spread ancora sopra i 530

dLuca Romano- 24/07/2012 - per il giornale

Dopo un venerdì nero e un lunedì persino peggio, le Borse europee sono in rosso, trainate da Madrid e Milano, ai minimi storici da quando è stato lanciato l'euro. Lo spread chiude a 537 punti base, lo stesso livello del 17 novembre, quando si avvicendavano a Palazzo Chigi Monti e Berlusconi. La Spagna chiede l'attuazione dello scudo antispread. Francia e Italia smentiscono di averne fatto richiesta insieme a Madrid

IL LATO OSCURO DELL'AMERICAN DREAM -

24/7/2012 Stefano Pistolini per 'Il Foglio'

LA STRAGE DI DENVER CONFERMA CHE I "PAZZI OMICIDI" SONO SPESSO GIOVANI ACCULTURATI, INSOSPETTABILI, NON SERIAL KILLER - HOLMES ERA BENESTANTE, NON VENIVA DAL GHETTO O DALL'EMARGINAZIONE - MA LA COMPETIZIONE PER IL SUCCESSO, TIPICA DEGLI USA, PUÒ INNESTARE UN SENSO DI DISPERAZIONE E VENDETTA PER CHI RESTA INDIETRO - "JOKER" NON TROVAVA LAVORO E AVEVA APPENA ABBANDONATO IL DOTTORATO...

LA PADANIA ESISTE!

22/7/2012 dabeppegrillo.it

La Padania esiste e prende i soldi da Roma ladrona. Non è la Padania favoleggiata dai leghisti, ma più modestamente un quotidiano finanziato con soldi pubblici (con l'assenso quasi unanime del Parlamento)

Basta con socialismo e capitalismo. Lo scontro oggi Ŕ un altro

22/7/2012 di GIACOMO CONSALEZper lindipendenza.com

Vorrei brevemente soffermarmi su di un commento a firma Bobby Joe comparso sul sito http://mises.org: "The BankSters don't live within a Free Market System. They are protected by State Monopolized Money and a web of
protection, and ultimately the Central Bank. It is quite a sweet deal they have orchestrated. Markets still exist and work, but in no way should you mistake our current system as Free Market Capitalism. Legal Coercion is massively involved
in the West."

Non scambiate i conservanti per conservatori

Marcello Veneziani- 22/07/2012 Il Giornale

Anche se fu il Principe del Quotidiano, Indro Montanelli è ancora vivo a mezzo stampa, a undici anni dalla sua scomparsa (come oggi e come la lira). Non sono pochi i montanelliani veri, presunti e presuntuosi che lo evocano. Indro è in vasta compagnia per sentirsi più solo. Il richiamo prevalente a Montanelli è quello di fondatore d'un partito mai nato, il Partito conservatore italiano (mai fondato forse perché la sigla era Pci).L'ultima versione di questa tesi è la montizzazione di Montanelli: ovvero la convinzione che Mario Monti sia la realizzazione della destra moderata e sobria, rigorosa e liberale, di Montanelli.

PICCOLI DEFAULT CRESCONO

22/7/2012 Paolo Baroni per 'la Stampa'

 - DIECI GRANDI CITTÀ, TRA CUI NAPOLI, PALERMO E REGGIO CALABRIA, SONO A RISCHIO CRAC - PER MONTI E GRILLI NON È UNA "GRANA LOCALE": IL GIORNO IN CUI LE GRANDE CITTÀ USCIRANNO DAL PATTO DI STABILITÀ, I CONTI DELLO STATO VANNO A GAMBE ALL'ARIA - NELL'ULTIMO BIENNIO, 25 COMUNI HANNO DICHIARATO IL DISSESTO - MORTA LA LEGA, NESSUNO DICE CHE IL CENTRO-NORD SAREBBE AMPIAMENTE IN COMPAGNIA DI OLANDA E GERMANIA. TROPPO IMPOPOLARE...

QUANT'╚ TOSSICA LA MERKEL!

22/7/2012 Rinaldo Gianola per l'UnitÓ

- GIULIO SAPELLI: "IN GERMANIA DANNO LEZIONI A TUTTI MA LE LORO BANCHE SONO PIENE DI TITOLI TOSSICI" - L'ECONOMISTA "ERETICO" DEFINISCE IL LIBORGATE "UNA TRUFFA DI SISTEMA CON L'ACCORDO DI PIU' BANCHE INTERNAZIONALI" - "MI STUPISCO CHE L'ITALIA  REGGA ANCORA NONOSTANTE I COLPI INFERTI DA MONTI CHE SEMBRA AVERE TRA I SUOI COMPITI STORICI LA DISTRUZIONE DELL'INDUSTRIA MANIFATTURIERA..."

Burocrazia, tassa occulta da 6 miliardi: batosta per le pmi

Giornale.it 21 Luglio 2012

Al  sistema delle piccole e medie imprese italiane la burocrazia costa 26,5  miliardi di euro. Una "tassa occulta" che è aumentata di 3,4 miliardi  di euro rispetto a poco più di un anno fa

Al sistema delle piccole e medie imprese italiane la burocrazia costa 26,5 miliardi di euro, in media 6mila euro per ogni pmi. Una  "tassa occulta" che, secondo uno studio della Cgia di Mestre, è  aumentata di 3,4 miliardi di euro (+14,7 per cento) rispetto a poco più  di un anno fa.


Cerca nel sito

ContanteLibero.it

I pi¨ letti


Appello

Per cambiare la politica

Eventi del Circolo

Il calendario

Sezione Video

Eventi del circolo

Premio La Torre

1996/2011

Selezione Libri

Recensioni

Links

Collegamenti utili


Partners

Realizzato da Telnext