'APOCALYPSE MURDOCH' 22░ PUNTATA -

15/6/2012 DI GLAUCO BENIGNI da dagospia.com

IL TITANIC AFF0NDA, MURDOCH VOLA: IL FILM DI CAMERON GLI FA GUADAGNARE 1,8 MLD $ - CON "ALLY MCBEAL" LA FOX CONQUISTA IL PODIO DELLA PRIMA SERATA E SCAVALCA WARNER - RECLUTANDO I MIGLIORI SCRITTORI DI HOLLYWOOD MURDOCH DIVENTA IL RE DEL GENERE COMEDY - I PARADISI FISCALI E IL TRIONFANTE INGRESSO A WALL STREET DI FOX...

15/6/2012 PREMIO LA TORRE 2012

GRANDE SUCCESSO DELLA MANIFESTAZIONE

Strepitoso successo di critica e di pubblico ieri, presso la Sala Conferenze della Banca Popolare di Sondrio, in occasione del conferimento della sedicesimo Premio La Torre al noto giornalista Oscar Giannino.


Malgrado la serata non sia iniziata sotto i migliori auspici - a causa di un imprevisto che ha ritardato l'arrivo del premiato - il pubblico, che sin dalle venti e trenta ha gremito la sala conferenze, a tal punto da contare più ospiti in piedi rispetto a quelli assisi, è rimasto in religioso silenzio ad ascoltare l'illustre giornalista sino al termine della serata, a mezzanotte inoltrata.


More solito la prolusione del premiato si è distinta per chiarezza e schiettezza d'analisi dello scenario socio-politico-economico dei nostri tempi. Attesa la sua vasta e complessa articolazione, il pensiero del nostro non può certo essere sintetizzato in poche parole; per tale motivo Vi invitiamo a visionare il filmato che sarà inserito a breve su Youtube e nell'apposita sezione del sito.


I derivati sul fallimento italiano? In un anno fanno +50%

15/6/2012 di Fabrizio Goria per linkiesta.com

Non si ferma la corsa all'acquisto di CDS sull'Italia. I derivati che proteggono dal fallimento superano quota 11.500 contratti, mentre fino a due anni fa erano la metà e costavano tre volte meno. Mentre si guarda allo spread, gli investitori continuano a comprare protezione sul debito italiano, che raggiunge nuovi massimi a quasi 1.950 miliardi di euro. 


I derivati a protezione del debito italiano crescono sempre di più. I Credit default swap (Cds), ovvero gli strumenti finanziari che fungono da assicurazione contro l'insolvenza dell'emittente di un titolo, che proteggono gli investitori sull'Italia non sono mai stati così tanti. Per la precisione, sono 11.656 contratti. Cioè il doppio di quanto erano circa due anni fa, quando Roma non era ancora entrata nel circolo più vizioso della crisi europea. Nessuna nazione, in questa classifica tanto particolare quanto poco onorevole, è peggio dell'Italia, dato che il valore nozionale lordo dei Cds è di 356 miliardi di dollari.


CRISI: QUANTO SONO A RISCHIO I CONTI CORRENTI ? Intervista a Beppe Scienza

15/6/2012 da comedonchischiotte.com

Il nostro problema non è la Grecia. In Italia già due banche hanno bloccato gli accessi ai prelievi. Questo non accadeva dalla crisi dagli anni '30. Oggi i conti correnti non sono più sicuri come un tempo. Un'uscita dall'Euro? Vorrebbe dire la fine della moneta unica.

Le elezioni greche sembrano il bivio cruciale per la sopravvivenza dell'Euro. I conti correnti italiani sono a rischio?

Per i conti correnti italiani il problema non è tanto la Grecia o quello che succederà alle elezioni greche. Il problema è che in Italia il comportamento verso le banche è cambiato.

INIZIATE A PREGARE

14/6/2012 da eugeniobenetazzo.com

Ancora pochi giorni di attesa per conoscere il verdetto degli ellenici, euro si o euro no, che per noi significherà euro salvezza o euro disastro. A quel punto infatti se la Grecia esigerà per pretesa politica di voler abbandonare la moneta unica, accollandosi tutti i rischi che questo comporterà per la propria economia, si produrrà un pericoloso precedente, a cui nel breve futuro altri paesi vorranno fare riferimento. La maggior parte degli italiani, complice forse i campionati di calcio europei e gli scandali del campionato italiano, non ha minimamente idea dei rischi che potrebbe vivere se le autorità sovranazionali (BCE, FMI ed Eurogruppo) non si inventeranno velocemente una exit strategy credibile.

FELTRI SE LA RIDE

14/6/2012 dA LETTERA43.IT E DAGOREPORT

1- SE LA RIDE: "IO CANDIDATO PREMIER AL FIANCO DI BERLUSCONI? UNA CANDIDATURA A MIA INSAPUTA. PENSANDO A CLAUDIO SCAJOLA, AVREI PREFERITO UN BELL'APPARTAMENTO..." - 2- "NON PARLO CON BERLUSCONI DA UN MESE E MEZZO. NON MI HA MAI CHIAMATO. NEMMENO PER SCHERZO. LE PROPOSTE SI ACCETTANO O SI RIFIUTANO SOLO SE QUALCUNO TE LE FA" - 3- "MAI CAPITO COSA C'ENTRA PASSERA CON BERLUSCONI. MONTEZEMOLO SI CANDIDA DA SOLO" - 4- "E POI SONO TUTTE CHIACCHIERE INUTILI. CHIUNQUE SALGA A PALAZZO CHIGI, CHE PUÒ FARE? I POLITICI PENSANO AL DOPO; FAREBBERO MEGLIO A PREOCCUPARSI DI DOMANI MATTINA. IL VERO PROBLEMA È CHE FINE FARÀ L'EURO, L'EUROPA. ECCO: PIÙ CHE PENSARE ALLE LISTE POLITICHE, DOVREBBERO PENSARE ALLE LISTE DELLA SPESA..." - 

FARAGE: Col salvataggio della Spagna fallisce l'Italia. NON CE LA POTETE

14/6/2012 Da Youtube

Nigel Farage è intervenuto oggi a Strasburgo, al Parlamento Europeo, per commentare il prestito di 100 miliardi al sistema bancario spagnolo.

VIDEO SOTTOTITOLATO IN ITALIANO



Il corto circuito delle 'culture superiori'

14/6/2012 Di Massimo Fini per il Gazzettino

 Claude Lévi-Strauss, filosofo e antropologo francese, divide le società in "fredde" e "calde". Le prime sono tendenzialmente statiche e privilegiano l'equilibrio e l'armonia a scapito dell'efficienza economica e tecnologica. Le seconde, cui appartiene la nostra, sono dinamiche e scelgono l'efficienza e lo sviluppo economico a danno però dell'equilibrio, dato che "producono entropia, disordine, conflitti sociali e lotte politiche, tutte cose contro le quali i primitivi si premuniscono e forse in modo più cosciente e sistematico di quanto non supponiamo". Non esistono quindi "culture inferiori" e "culture superiori". Si tratta semplicemente di società diverse che partono da presupposti diversi, ognuna delle quali sviluppa soltanto alcune delle potenzialità, e non altre, presenti nella natura umana.

CHI HA BISOGNO DEL CNEL?

14/6/2012 Lirio Abbate e Emiliano Fittipaldi per 'l'Espresso',

- UN BARACCONE CHE COSTA TROPPO E PRODUCE POCO: IL PRESIDENTE, ANTONIO MARZANO, GUADAGNA 215 MILA €, IL SUO UFFICIO DI SEGRETERIA COSTA 527 MILA € (PIÙ L'AUDI A6 CON AUTISTA), 70 DIPENDENTI DA 2 MILA € A TESTA E CONSULENZE D'ORO - UNA SPESA COMPLESSIVA DA 20 MLN € L'ANNO, PER COSA? 4 "INDAGINI" TRA IL 2007 E IL 2012 E 11 TRA "RELAZIONI" E "RICERCHE" NEGLI ULTIMI 3 ANNI - CON IL NUOVO STATUTO, I TROMBATI SARANNO RICICLATI COME "CONSULENTI"...

'APOCALYPSE MURDOCH' - 22░ PUNTATA

15/6/2012 DI GLAUCO BENIGNI per dagospia.com

- LA BATTAGLIA DEL PRIME TIME - SI CONCLUDE LA SECONDA FASE DELL'EPOPEA MURDOCCHIANA: UNA GESTIONE MISTA, FRA "SERIALE" E "PARALLELA" - COMINCIA LA TERZA FASE: LO SQUALO ATTACCA LA TV VIA CAVO - LA LENTA PARTENZA DI "FOX NEWS CHANNEL" E L'IMMEDIATO TRIONFO DI "FOX SPORT NET", LA NASCITA DI FOX LIBERTY NETWORK E L'ACQUISTO DEI MITICI "DODGERS"...

Cerca nel sito

ContanteLibero.it

I pi¨ letti


Appello

Per cambiare la politica

Eventi del Circolo

Il calendario

Sezione Video

Eventi del circolo

Premio La Torre

1996/2011

Selezione Libri

Recensioni

Links

Collegamenti utili


Partners

Realizzato da Telnext