ANTIDOTI -AMPèRE

30/6/2012 DI RINO CAMILLERI

Nella newsletter francese "Une minute avec Marie" ho trovato questo aneddoto. Jacques Ozanam (1640-1717) matematico francese, proveniva da una ricca famiglia di possidenti terrieri convertitisi dall'ebraismo al cattolicesimo. Aveva diciott'anni e il suo idolo era il celebre matematico e fisico Ampère quando arrivò a Parigi. In crisi di fede, come allora molti della sua età, entrò in una chiesa e, inginocchiato in un angolo, vide un uomo anziano che recitava devotamente il rosario.

Faccia a faccia con la crisi - Guerri: 'Riprendiamoci il futuro prima che i banchieri lo comprino a prezzi stracciati

30/6/2012 Intervista a Giordano bruno Guerri

"Per lo storico c'è stata una perdita di controllo sociale della corsa al consumo. Era da 100 anni che non si ricordava un terrore collettivo di non uscire dalla crisi come quello di adesso.

Che idea si è fatto di questa crisi?
"Certamente è una crisi economica. Se poi vogliamo parlare di crisi comportamentale o sociale all'origine di una crisi economica ci sono anche dei modelli di comportamento sbagliati".


VIGNETTE DAL WEB

GIUGNO 2012


29 giugno 2012 Preghiera

di Camillo Langone per il Foglio

Non toccatemi l'amigdala. Tre neuroscienziati hanno scoperto che il razzismo non è solo un'invenzione ideologica ma anche, almeno in parte, un fatto naturale, essendo attivato da questa precisa parte del cervello. Quando si mostra a un bianco il volto di un non bianco ecco che l'amigdala produce emozioni negative quali disgusto, paura e sfiducia (immagino che il meccanismo funzioni anche a ruoli invertiti). Lo psicologo Piattelli Palmarini ha reagito alla notizia gridando un "Abbasso l'amigdala" che mi è piaciuto pochissimo, sembrandomi un invito alla lobotomia.

All'attacco dei rossi nel nome di Dio e del Re cattolicissimo

29/6/2012 Di Rino Camilleri per il Giornale

Può sembrare strano, a noi contemporanei, immaginare un soldato del XX secolo andare all'assalto alla baionetta recitando il rosario e invocando la Vergine. Più strano ancora se a farlo sono interi battaglioni di volontari, arruolatisi in un'armata esplicitamente e programmaticamente cattolica.

Invece una tale armata ci fu, i cosiddetti Requetés «carlisti» che combatterono contro i rojos (i «rossi»: comunisti e anarchici) nella guerra di Spagna del 1936-39. Il loro essere nuovi crociati stava nello stile a cui si assoggettavano per giuramento: soccorso dei nemici feriti e preghiere di accompagnamento per i nemici caduti, rispetto massimo della popolazione civile, niente bordelli e ubriachezze, messe e comunioni al campo, vita liturgica compatibilmente con le operazioni di guerra.

Faccia a faccia con la crisi - Veneziani: 'L'economia irreale ha sovrastato quella reale Si recuperi il senso del limite'

29/6/2012 intervista a Veneziani per il Giornale

Per il filosofo bisogna ripensare ai nostri legami comunitari, al senso del sacro, alla vita, al rapporto con gli altri e dare contenuti e missioni alla vita. Il problema è un potere assoluto dell'economia virtuale, finanziaria irreale rispetto a quella reale

La crisi è più economica o valoriale?
"La crisi economica che stiamo vivendo si inquadra in una crisi epocale che ha una natura spirituale. E' difficile stabilire automaticamente il nesso, però è un modello di vita e di società che è andato in crisi".


IL CORRIERONE ED IL SOPRACCIGLIO DELL'AZIONISTA

30/6/2012 DI BEPPE GRILLO

Il Corriere della Sera mi riserva la sua attenzione morbosa dalle scorse elezioni amministrative. Ha messo in campo i suoi migliori giornalisti, mica noccioline.
Gente come l'ottuagenario Sartori e il maggiordomo Pigibattista, per arrivare alle altezze letterarie di Severgnini(scrive anche in inglese) e di Rin Tin Tin Grasso.

Sfotto'


Berlusconi e le tasse come il Pci e la dittatura del proletariato

30/6/2012 Oscar Giannino per chicago-blog

La penso anch'io esattamente come oggi Alberto  esemplarmente scrive sul Wall Street Journal. Berlusconi ha usato per 18 anni il ruitornello di meno-spesa-meno-tasse esattamente come il vecchio Pci di volta in volta ripeteva l'obiettivo strategico della dittattura del proletariato: meri specchiettti  per le allodole, bandiere ideologiche sotto le quali fare in realtà l'esatto contrario. L'uscita dall'euro che oggi Berlusocni vellica sarebbe un affare per il grande debitore, cioè lo Stato, e un grande guaio per impresa e lavoro privato, i teoria la base elettorale berlusconiana.

-IL MINISTRO (PER MANCANZA DI PROVE) DELLO SVILUPPO INDAGATO PER FRODE FISCALE

30/6/2012 dagospia.com

- 2- COME AMMINISTRATORE DI BANCA INTESA, NEL 2006 PASSERA FIRMO' L'OPERAZIONE TESA A SFRUTTARE LE ASIMMETRIE TRA IL SISTEMA FISCALE ITALIANO E BRITANNICO, CON LA FORMAZIONE DI UN CREDITO ACQUISITO PER IMPOSTE PAGATE ALL'ESTERO- 3- PER UNA OPERAZIONE SIMILE, LA PROCURA DI MILANO HA RINVIATO A GIUDIZIO IL SUO ARCINEMICO ALESSANDRO PROFUMO, ATTUALMENTE PRESIDENTE DI MPS MA ALL'EPOCA AMMINISTRATORE DI UNICREDIT, PER FRODE FISCALE E OSTACOLO ALL'ATTIVITÀ INVESTIGATIVA- 4- LO SCOOP "TIMIDISSINO" DE "LA STAMPA": NIENTE PRIMA PAGINA, PIAZZATO NELLE PAGINE ECONOMICHE (CHISSA' QUANTE TELEFONATE TRA MARIOPIO CALABRESI E PASSERA...)-

Cerca nel sito

ContanteLibero.it

I più letti


Appello

Per cambiare la politica

Eventi del Circolo

Il calendario

Sezione Video

Eventi del circolo

Premio La Torre

1996/2011

Selezione Libri

Recensioni

Links

Collegamenti utili


Partners

Realizzato da Telnext